Il Lago delle Malghette (1890 m) è uno dei laghi più estesi del Parco. Raccoglie le acque provenienti dai cinque laghi che si trovano più in quota (Tre Laghi, Artuich, Scuro delle Malghette). È molto frequentato grazie alla strada sterrata che arriva vicino alle sue rive e al rifugio.

Il Lago delle Malghette si trova nel Sottogruppo della Presanella ed è orientato verso le cime del Gruppo di Brenta. Di forma ovale, il lago si trova in una conca di origine glaciale. Sulla sponda occidentale il principale affluente si getta nelle acque del lago dopo aver attraversato una torbiera di 1,4 ettari in cui trovano l’habitat adatto specie molto rare di muschi. Dal lago nasce il torrente Meledrio dopo aver superato la soglia artificiale del bacino lacustre in corrispondenza del Rifugio Malghette.

La vegetazione della zona è interessante per la presenza di specie limitatamente diffuse nel Parco. Tutt’attorno al lago crescono i pini cembri, che attirano numerose ghiandaie e nocciolaie ghiotte dei loro semi. Sulle sponde del lago, caratterizzate dalla presenza diffusa del cariceto, trova spazio nella zona più settentrionale il trifoglio d’acqua (Menyanthes trifoliata) che cresce abbondante e fiorisce all’inizio dell’estate.

Negli anni ’30 si è iniziato a studiare questo lago.  Nel 1931 Beguinot ha pubblicato le sue osservazioni sulla vegetazione arbustiva ed erbacea della conca in cui sorge il lago. Mentre nel 1935 Merciai ha rilevato i principali caratteri morfologici e tracciato la prima carta delle profondità (carta batimetrica) dei laghi della Presanella.

Share This