Seleziona una pagina

Venerdì 26 maggio alle ore 15.00 presso le Cantine Ferrari di Trento, per la prima volta, gli amministratori delle aree protette del Trentino si sono riuniti per un pomeriggio di informazione e dibattito sull’importanza strategica e la responsabilità che loro rivestono in questo contesto.

Ad oggi le aree protette in Provincia di Trento occupano il 33% della superficie provinciale; si tratta di un sistema piuttosto articolato e in continua evoluzione che, oltre alla presenza dei tre parchi storici, Adamello – Brenta, Paneveggio – Pale di San Martino e Stelvio, ha visto da qualche anno la nascita di nuove realtà, le Reti di Riserve, che operano sui propri territori in maniera attiva e sinergica con i Parchi.
Appartenere ai Comitati di gestione di un’area protetta in un contesto così variegato, rappresenta una sfida importante e impegnativa, sia per la vastità di territorio da amministrare che per la molteplicità di ruoli che queste realtà sono chiamate ad assumere: da quelli fondamentali di protezione e tutela ambientale a quelli più innovativi di valorizzazione socio-economica.

L’incontro era finalizzato a ripercorrere l’excursus storico fin dai primi passi della nascita del Sistema, precisamente 50 anni fa con la previsione cartografica dei parchi naturali nel Piano Urbanistico Provinciale del 1967, a condividere valori e a far emergere nuove potenzialità individuando strategie e prospettive di crescita future.

Sono intervenuti durante la giornata:

Saluti e introduzione:

Joseph Masè, Presidente del Coordinamento delle aree protette del Trentino e Presidente del Parco Naturale Adamello Brenta
Silvio Grisotto, Presidente del Parco Naturale Panneggio Pale di San Martino 

Apertura dei lavori:
Mauro Gilmozzi, Assessore provinciale alle infrastrutture e all’ambiente: Apertura dei lavori

Relazioni:
Claudio Ferrari, Dirigente del Servizio Sviluppo Sostenibile e aree protette. “Il sistema delle aree protette del Trentino: norme, storia e filosofia.”.
Vittorio Ducoli, Direttore Parco Naturale Paneveggio Pale di San Martino: "Una strategia per i parchi del Trentino".

Lucio Sottovia
, Direttore Ufficio Biodiversità e Rete Natura 2000: "Natura 2000 e la Biodiversità nelle aree protette del Trentino.". 

Gianfranco Pederzolli, Presidente del BIM Sarca Mincio Garda: “Il rapporto tra territorio e aree protette da "amministratore" a "amministratori".
Qui di seguito è possibile prendere visione delle presentazioni dei relatori:

CLAUDIO FERRARIVITTORIO DUCOLILUCIO SOTTOVIA
Share This