fbpx

Da domani sabato 19 luglio fino a domenica 24 agosto “Un trenino di natura”, il mezzo di trasporto pubblico che da quest’estate arricchisce le proposte di mobilità sostenibile attivate all’interno del Parco Naturale Adamello Brenta, collegherà due tra i più belli e frequentati punti panoramici di Madonna di Campiglio implementando, in collaborazione con il Comune di Pinzolo, l’articolazione del sistema di mobilità “alternativa” presente all’interno delle valli del Parco.

La strada che fa da corona al versante ovest della nota località turistica, da Patascoss a Malga Ritorto, riacquisterà la dimensione spazio-temporale di un antico percorso di collegamento, immerso nel verde, tra il fondovalle e gli alpeggi, e potrà essere percorsa solamente a piedi, in bicicletta o con il trenino.

Per oltre un mese la via, pianeggiante e percorribile con facilità da tutti, sarà sinonimo di armonia, tranquillità e naturalità dimenticando traffico, inquinamento e rumore. Respirare a pieni polmoni tra i boschi di abete rosso che sovrastano Campiglio, con visione mozzafiato sulle Dolomiti di Brenta, sarà un’esperienza da poter vivere quotidianamente.

Il Parco Naturale Adamello Brenta ha attivato le prime esperienze di mobilità sostenibile nel 2003, accettando la sfida di sviluppare un’offerta turistica che riduca l’impatto sull’ambiente, a partire da un approccio culturale nuovo al tema della mobilità. Oggi, a distanza di cinque anni dalla prima sperimentazione effettuata in Val Genova, sono numerose le amministrazioni comunali che seguono il modello del Parco collaborando con l’area protetta nel rendere sempre più adeguata e articolata la rete di servizi pubblici ed ecologici alternativi all’automobile. 

Mobilità pedonale, mobilità ciclabile, trasporto pubblico efficiente e regolamentazione del traffico sono i cardini dell’offerta, supportata da campagne informative e strategie di marketing della multimodalità.

Il trenino sarà in funzione gratuitamente tutti i giorni dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 18, con passaggi ogni venti minuti. Il tempo di percorrenza tra le due località è di dieci minuti. La strada sarà chiusa fino alle 18 di sera, quando sarà riaperta per consentire l’accesso in auto ai clienti del ristorante Malga Ritort. Le auto dovranno essere parcheggiate a Patascoss pagando 3 euro per le automobili, 1,50 per le moto, 4,50 euro per i camper e 10 euro per i pullman.

Alcuni dati:Tra il 2003 e il 2007 sono state 87.000 le persone che sono entrate (solo salita) in Val Genova utilizzando le navette del Parco, 73.000 quelle che hanno fatto il loro ingresso in Val di Tovel tra il 2004 e il 2007, 25.000 in Vallesinella tra il 2006 e il 2007.

Share This