I primi e attesi percorsi italiani della Via GeoAlpina, l’itinerario transfrontaliero tra Italia, Germania, Austria, Francia, Slovenia e Svizzera, saranno presentati il 21 luglio a Corvara, in Alta Badia, e il 24 luglio 2009 a Caderzone Terme, nell’ambito del convegno “La Via GeoAlpina: dal Geoparco alle Dolomiti patrimonio Unesco”, promosso dal Parco Naturale Adamello Brenta per illustrare ufficialmente i due itinerari della Via GeoAlpina che attraversano l’area protetta trentina, ma anche per celebrare il riconoscimento delle Dolomiti quale patrimonio naturale mondiale dell’Umanità. Il convegno si terrà a partire dalle 9 presso palazzo Lodron-Bertelli.
L’iniziativa si inserisce nell’ambito della prima “Settimana del Geoparco”, sette giorni di iniziative, attività ed escursioni organizzate nel contesto della settimana promozionale che, ogni anno, i geoparchi inseriti nella Rete Europea del Geoparchi propongono per valorizzare il patrimonio geologico.
Nel Parco Naturale Adamello Brenta la Via GeoAlpina attraversa il gruppo tonalitico dell’Adamello-Presanella con la tappa Passo del Tonale-Val Genova e il paesaggio carsico delle Dolomiti di Brenta con la tappa Passo del Grostè-Lago di Tovel.
Il progetto transnazionale è stato ideato e realizzato nel triennio 2007-2009, indicato dall’Onu quale “Anno Internazionale del pianeta Terra”.
Il progetto della Via GeoAlpina per l’Italia è curato dalla Commissione italiana per il coordinamento dell’Anno Internazionale del pianeta Terra presso l’Ispra (Istituto Superiore per la Protezione e Ricerca Ambientale-Servizio geologico d’Italia), mentre la realizzazione scientifica dell’iniziativa, l’individuazione e la descrizione degli itinerari dalle Alpi Giulie alle Alpi Marittime sono state affidate all’Associazione italiana di geologia e turismo.
“Per il Parco Naturale Adamello Brenta, nel 2008 entrato a far parte della Rete europea e mondiale dei Geoparchi riconosciuti dall’Unesco – spiega il direttore Claudio Ferrari – il convegno sarà un momento molto importante per presentare i progetti concretizzati, nell’ambito delle scienze della Terra, negli ultimi tre anni. Il riconoscimento quale Geoparco Unesco è stato molto importante, mentre l’essere   entrati nel circuito della Via GeoAlpina valorizza ulteriormente la straordinaria diversità geologica del nostro Parco. Infine, il riconoscimento delle Dolomiti come patrimonio dell’Umanità premia anche la nostra area protetta per il costante impegno nella conservazione attiva della geodiversità, nella valorizzazione del patrimonio geologico, nella promozione della cultura geologica e nella  sperimentazione di un modello sostenibile di turismo, ad esempio attraverso la Carta europea del turismo sostenibile e il Piano d’azione del Geoparco”.
Al convegno di Caderzone Terme parteciperanno Claudio Ferrari, direttore del Parco Naturale Adamello Brenta, Vajolet Masè, geologa del Pnab, Saverio Cocco e Giorgio Zampedri del Servizio geologico della Provincia Autonoma di Trento, Luca Demicheli, segretario generale della Commissione italiana dell’Anno Internazionale del pianeta Terra, Mario Panizza, presidente dell’Associazione Italiana di geologia e Turismo-Università di Modena e Reggio Emilia, Alberto Carton, Dipartimento di Geologia “G. Morandini” dell’Università di Padova, Riccardo Tomasoni, Museo Tridentino di Scienze Naturali, Giulia Dallapalma, direttrice Apt val di Non, Maurizio Polla, sindaco di Caderzone, Paolo Ciardi, vicepresidente del Parco Naturale Adamello Brenta e Mauro Gilmozzi, Assessore all’Urbanistica ed enti locali della Provincia Autonoma di Trento.
Mercoledì 22 e giovedì 23 luglio ci sarà la possibilità di percorrere le due tappe della Via GeoAlpina: Passo del Tonale-Val Genova e Passo del Grostè-lago di Tovel accompagnati dalle guide alpine (informazioni ed iscrizioni obbligatorie presso la sede e le Case del Parco, il Punto info di S. Antonio di Mavignola e gli uffici turistici aderenti all’iniziativa).
Sarà inoltre possibile, per i relatori e il pubblico del convegno, partecipare a due ulteriori escursioni lungo la Via GeoAlpina, con l’accompagnamento dei geologi Alberto Carton e Riccardo Tomasoni, venerdì (a partire dalle 14 sul sentiero “Alla scoperta del ghiacciaio che c’era”) e sabato (traversata dal passo Grostè al lago di Tovel). Iscrizione obbligatoria presso la sede del Parco.

Il programma della “Settimana del Geoparco”

Martedì 21 luglio: escursione guidata e gratuita in Val Genova (ritrovo a Ponte Maria alle 10.30 e alle 14.30, durata 2 ore circa); geolaboratorio creativo per bambini e ragazzi a Ponte Maria alle 10.30 e alle 14.30 (durata 2 ore circa). Escursione in Val d’Algone alla scoperta delle antiche vetrerie (ritrovo alle 9 a Pinzolo presso la partenza delle Funivie).
Mercoledì 22 luglio: Via GeoAlpina Iª parte. Traversata lungo la Via GeoAlpina dal Passo del Tonale alla Val Genova. Ritrovo alle 6.30 presso l’ufficio turistico di Spiazzo. Alle 21 serata naturalistica sull’Adamello Brenta Geopark presso la foresteria del Parco a S.A. di Mavignola.
Giovedì 23 luglio: Via GeoAlpina IIª parte. Traversata lungo la Via GeoAlpina dal Passo Grostè al lago di Tovel. Ritrovo alle 8.30 presso la partenza della Funivia del Grostè a Madonna di Campiglio. “Invito a Tovel”, escursione di tutta la giornata con trasferimento in bus navetta da Tione e da San Lorenzo in Banale al lago di Tovel (partenza da Tione e da San Lorenzo in Banale alle 8.30). “Alla scoperta del ghiacciaio che c’era”, escursione di tutta la giornata in Val Genova (ritrovo in località Bedole alle 11). “L’arrossamento del lago di Tovel”, escursione gratuita (ritrovo alla Casa del Parco “Il mistero del lago rosso” in Val di Tovel alle 10.30 e alle 15, durata 2 ore circa). A Caderzone, presso palazzo Lodron Bertelli alle 21, serata naturalistica in collaborazione con il Comitato glaciologico sul tema “I ghiacciai del Parco”.
Venerdì 24 luglio: escursione gratuita lungo il sentiero delle Glare in Val di Tovel, ritrovo al parcheggio Capriolo alle 10.30 e alle 15.00, durata di circa 2 ore. Escursione gratuita “L’anima tonalitica della Val Genova”, ritrovo al Punto Info di Ponte Rosso alle 10.30 e alle 14.30, durata circa 2 ore. Alle 21, in piazza dei Cristani a Rallo, frazione di Tassullo, serata naturalistica “I ghiacciai del Parco”.
Info e prenotazioni: sede del Parco a Strembo ()

Share This