Sabato 20 aprile riaprirà la strada che da Tuenno porta al Lago di Tovel. A causa delle pesanti conseguenze del Ciclone Vaia di fine ottobre, la Strada provinciale n. 14 era stata severamente interdetta al traffico impedendo purtroppo agli operatori ricettivi di mettere a frutto la coda di stagione autunnale che a Tovel è sempre positiva. Immediati erano stati gli appalti della Provincia di Trento per i lavori di somma urgenza. Nel programma di lavoro si era però data anche il tempo per effettuare diversi lavori di disgaggio nei pendii considerati da sempre pericolanti e per incrementare il livello di sicurezza della valle. Grazie alla convinzione del Comune di Ville d’Anaunia, dopo una lunga intermediazione, la Provincia ha accelerato i lavori consentendo così l’apertura anticipata rispetto al 30 aprile che era stato fissato dall’ordinanza di chiusura.

“L’accordo con l’assessore provinciale Zanotelli – spiega l’assessore ai lavori pubblici, Sergio Larcher, che si è impegnato fortemente per la riapertura – è quello di arrivare a breve a comprendere i punti di pericolo della valle per poterli mettere in sicurezza una volta per tutte. Vorremmo, infatti, arrivare ad eliminare la ritualità della chiusura della strada solo per questioni di calendario e, viceversa, avere anche un approccio invernale alla valle. Stiamo dialogando in tal senso con la Provincia per verificare gli sforzi tecnologici necessari.”.

“Volevamo permettere agli operatori di non perdere il lungo periodo festivo di fine aprile”, precisa Gloria Concini, assessore di Ville d’Anaunia e delegata al Parco Naturale Adamello Brenta. “A fronte della comunicazione della riapertura anticipata, il Parco si è prontamente attivato con la squadra operai per riaprire il sentiero lungo lago, che presenta diversi punti impercorribili a causa di schianti di legname abbattuto dal vento, e per garantire la gestione del parcheggio al lago nelle giornate in cui si prevede maggiore afflusso. Siamo riusciti ad organizzarci in tempi rapidi in modo da contenere i disagi, dal momento che il parcheggio al Capriolo non sarà utilizzabile per ora.”.

“L’apertura della strada – prosegue Concini – era importante anche in previsione degli eventi in programma in questi giorni come la 4 Ville in Fiore, il passaggio del Tour of the Alps o la Fiera dell’agricoltura che attirano tanti visitatori in tutta la Val di Non, anche in abbinata alla possibilità di fare una visita al lago, come dimostrano i flussi registrati negli ultimi anni.”

Il parcheggio e i servizi igienici del lago saranno quindi gestiti dal Parco dalle 8.00 alle 18.00 nelle giornate dal 20 al 22 aprile, poi dal 25 al 28 aprile e il 1° maggio.

Dal 4 maggio all’8 giugno, nei fine settimana, oltre al parcheggio, aprirà anche la Casa del Parco “Lago Rosso”. L’8 giugno prenderà avvio la piena stagione quindi sia parcheggio che Casa saranno aperti continuativamente tutti i giorni fino al 29 settembre. Le navette inizieranno il servizio più in là: su richiesta nei weekend dal 1° giugno, stabilmente nei weekend dal 22 giugno e continuativamente tutti i giorni dal 13 luglio al 1° settembre. Tutte le date sono consultabili sul sito internet del parco www.pnab.it.

Le tariffe del parcheggio applicate in questo periodo pasquale saranno le seguenti:

auto fino a 9 posti € 6,00
moto € 3,00
camper € 9,00
pulmini > di 9 posti € 15,00
pullman € 35,00

 

L’accesso sarà gratuito per i possessori di Parco Key, DoloMeetCard, TrentinoGuestCard, eccetto per i pullman.

Si ricorda, infine, che la Galleria ciclopedonale di Terres rimarrà chiusa ancora per qualche giorno per manutenzione alla linea elettrica quindi l’unico accesso a Tovel per ora sarà da Tuenno.

A maggio sono previste giornate di chiusura infrasettimanali per permettere alla Provincia di proseguire nel lavoro di messa in sicurezza.

CG/

Share This