“Ricicliamo per solidarietà!”. Questo il messaggio lanciato dall’Istituto d’Istruzione “Lorenzo Guetti” di Tione che, per primo, a partire dallo scorso anno, ha ideato e sperimentato la buona pratica di raccogliere i tappi di plastica, oggetti all’apparenza senza significato, ma tra i materiali più pregiati e ricercati sul mercato dei rifiuti da recuperare e ai quali dare nuova vita. Poi, il doppio valore dell’iniziativa – ecologico perché incoraggia il riciclaggio dei rifiuti, e di solidarietà in quanto il ricavato del recupero è devoluto all’adozione a distanza dei bambini ospiti dell’orfanotrofio “Orpheliant Rayon de Soleil Mbouo” di Bafoussam in Camerun – è stato fatto proprio dalla Comunità delle Giudicarie. Quest’ultima, nel 2009, ha attivato presso il “Guetti” una campagna di sensibilizzazione sulla raccolta dei tappi di plastica e quest’anno, con inizio il 1° gennaio e conclusione il 30 maggio 2010, promosso un concorso coinvolgendo tutte le scuole giudicariesi: dalle elementari alle superiori.

Il progetto, sostenuto anche dal Parco Naturale Adamello Brenta che collabora con l’Istituto di Tione nella sperimentazione che porterà il “Guetti” a diventare la prima scuola secondaria certificata “Qualità Parco”, prevede che tutte le scuole, dotate di appositi raccoglitori, diventino nodi di raccolta dei tappi di plastica riciclabili (quelli delle bevande, delle confezioni in tetrapak, dei detersivi, dei tubetti di dentifricio, dei barattoli di caffè…).

Alunni, studenti, insegnati e personale, parte attiva del progetto, sono i sensibilizzatori e i promotori dell’iniziativa presso le rispettive famiglie e, periodicamente, conferiscono i tappi negli appositi contenitori presenti a scuola e forniti dall’Assessorato all’Igiene ambientale della Comunità delle Giudicarie.

L’obiettivo di sensibilizzare la popolazione sulla raccolta differenziata dei rifiuti viene raggiunto fornendo un concreto esempio di come si possa valorizzare un semplice oggetto che molto spesso finisce in discarica.  Poi, riempito il contenitore, i tappi sono conferiti al centro raccolta materiali più vicino, organizzato per riceverli.

Infine, per incoraggiare ulteriormente l’iniziativa, la Comunità delle Giudicarie ha istituito un concorso che attribuirà, in base al numero dei conferimenti effettuati dalle scuole raggruppate nei singoli istituti comprensivi di appartenenza, agli alunni iscritti al 1° gennaio 2010 e al tipo di scuola (primaria, secondaria, superiore), un premio in denaro e un attestato di classificazione e partecipazione che sarà erogato in occasione della cerimonia conclusiva della campagna di sensibilizzazione.

Share This