Sei nuove strutture per l’ospitalità dei turisti hanno fatto ieri il loro ingresso nella famiglia “Qualità Parco”, il progetto che premia gli operatori di hotel, campeggi e strutture tipiche (affittacamere, agritur, bed & breakfast e rifugi escursionistici) che dimostrano, nella gestione aziendale, una concreta attenzione nei confronti dell’ambiente. Le strutture – 4 hotel e 2 strutture tipiche – hanno superato tutte le verifiche imposte dal progetto e dimostrato di rispettare i requisiti ambientali stabiliti dai protocolli per la concessione del marchio.
A ricevere ieri il marchio, consegnato presso la sede del Parco a Strembo, sono stati: l’AlpHotel Taller (Folgarida), il Majestic Mountain Charme Hotel (Madonna di Campiglio), l’Antica Residenza de Poda (Flavon), Alpholiday Dolomiti Wellness & Fun Hotel (Dimaro), l’Hotel Garnì Villanova (Molveno) e la Casa Natura Villa Santi (Montagne).
Oggi sono 41 le strutture ricettive certificate “Qualità Parco”, di cui 29 alberghi, 3 garnì, 3 campeggi e 6 strutture tipiche.
Nell’iter per l’assegnazione dei marchi, il Parco è sempre supportato da DNV (Det Norske Vertitas) quale ente certificatore.
Alla consegna degli attestati hanno partecipato il presidente del Parco Naturale Adamello Brenta Antonio Caola, il direttore Roberto Zoanetti e la referente del progetto Valentina Maestranzi.
«Come neopresidente – ha dichiarato Antonio Caola – sono molto onorato di poter accogliere nel mondo “Qualità Parco” altre 6 nuove strutture. Grazie agli operatori turistici questo progetto è strategico per diffondere la cultura del Parco e le buone pratiche sul territorio». Il direttore Roberto Zoanetti ha invece evidenziato come il marchio “Qualità Parco”, «pur essendo un progetto di marketing territoriale, riesca a conciliare gli obiettivi di tutela propri della mission del Parco con gli aspetti imprenditoriali dei gestori delle aziende». «Il 2010 si è concluso con l’inserimento di queste nuove strutture – ha dichiarato infine Marco Katzemberger, presidente dell’Associazione “Qualità Parco” – portando a compimento un periodo intenso che ha visto la costituzione dell’Associazione “Qualità Parco,” il cui scopo principale è quello di creare aggregazione tra gli associati e, nell’ottica di un miglioramento continuo, organizzare corsi di formazione e aggiornamento. Un altro passaggio fondamentale e strategico per il progetto è ora quello di concludere l’iter per il riconoscimento del marchio a livello provinciale».
 

Share This