Seleziona una pagina

La rosa di strutture ricettive che possono vantare il marchio Qualità Parco ha da poco due nuovi aderenti. Si tratta dell’Hotel Europeo di Pinzolo, quattro stelle gestito dalla famiglia Maestranzi, e della Casa per Ferie Pra de la Casa di Sant’Antonio di Mavignola, struttura tipica curata dalla famiglia Ciaghi, le quali, nel pomeriggio di lunedì 20 giugno presso la sede del Parco, hanno ricevuto ufficialmente l’attestazione per mano del  Presidente, Joseph Masè, e dell’Assessore competente, Alex Bottamedi.

Il progetto di marketing territoriale “Qualità Parco”, avviato dal Parco fin dal 2003, premia, infatti, con la concessione del marchio le aziende che dimostrano di rispettare una serie di requisiti di tipo ambientale, gestionale e comunicativo, tra cui il risparmio energetico, la raccolta differenziata, la scelta dei prodotti locali, la riduzione delle immissioni inquinanti e la sensibilizzazione della propria clientela verso queste accortezze. 
Hotel Europeo e Pra de la Casa hanno superato senza difficoltà l’incontro con la verificatrice esterna, della quale entrambi hanno elogiato la serietà, nonché il giudizio del Comitato tecnico, composto da rappresentanti del mondo turistico trentino. 

Nelle parole del Presidente Masè, rivolte ai due nuovi attestati, vi è tutto il significato del progetto: “Le aziende sono dei partner importanti del Parco, il quale vede nel Qualità Parco un patto di alleanza con il territorio. Potete considerare il Parco come “casa vostra”, un luogo dove poter trovare risposte e collaborazione tecnica per l’attuazione di nuove idee e suggerimenti, a vantaggio dell’intero territorio.”. 

La partnership tra Parco e imprenditori privati risulta fondamentale per diffondere buone pratiche, creare una cultura di rispetto della fragilità dell’ambiente e instaurare un piano di marketing turistico univoco. In tal senso, il Qualità Parco è più che mai in linea con la strategia promozionale del Trentino, condotta da Trentino Marketing, che eleva la natura come suo asset principale. L’offerta turistica contenuta nelle nuove campagne pubblicitarie, infatti, mette in luce l’attenzione che il Trentino rivolge alla sostenibilità e alla protezione del proprio patrimonio naturalistico.
In effetti, in una società sempre più sensibile ai cosiddetti “valori green”, anche le tendenze di scelta dei viaggiatori prediligono destinazioni turistiche che mostrano convinzione nella conservazione ambientale. 
Con queste premesse, le strutture ricettive che vantano il marchio Qualità Parco hanno tutte le caratteristiche per differenziarsi sul mercato e sono già pronte a rispondere alle nuove sfide poste dal sistema turistico, attento tanto alla crescita economica delle destinazioni quanto alla propria impronta ambientale.
Con queste due nuove certificazioni sono 37 le aziende aderenti, di cui 25 alberghi, 4 garnì, 5 strutture tipiche e 3 campeggi.

I requisiti e la modulistica necessari alla presentazione delle domande sono disponibili sul sito del Parco all’indirizzo: www.pnab.it/cosa_facciamo/qualita_parco/modulistica.html

Per informazioni e chiarimenti ci si può rivolgere alla referente del progetto, ing. Valentina Cunaccia (tel. 0465 806636).