Adamello Brenta UNESCO Global Geopark

Brenta dalla Paganella foto Flavio Periotto

Dolomiti di Brenta dalla Paganella

Il 26 giugno 2008, a Osnabrueck (Germania), il Parco Naturale Adamello Brenta ha ricevuto il riconoscimento come Adamello Brenta Geopark, entrando a far parte della Rete Europea e Mondiale dei Geoparchi sotto l’egida dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Educazione, la Scienza e la Cultura, l’UNESCO.

In Novembre 2015 l’UNESCO ha avviato un nuovo programma: il Programma Internazionale per i Geoparchi e le Geoscienze (IGGP), creando il riconoscimento UNESCO Global Geoparks, al pari del Patrimonio Mondiale dell’Umanità e della Riserva della Biosfera. In questo modo ha intensificato le attività per le geoscienze (IGCP) a livello internazionale e la collaborazione con la Rete Mondiale dei Geoparchi.

Il riconoscimento del Parco Naturale Adamello Brenta come Geoparco testimonia la ricchezza e la straordinarietà del suo patrimonio geologico e conferma la validità del lavoro da sempre orientato allo sviluppo sostenibile del territorio a partire dalle persone che lo vivono.

L’Adamello Brenta UNESCO Global Geopark comprende l’intera superficie del Parco Naturale Adamello Brenta e il territorio dei 30 comuni a esso afferenti, andando a ricoprire un’area di 1188 km2.

3 riconoscimenti UNESCO caratterizzano il territorio (poche aree al mondo possiedono tutti e 3 i riconoscimenti naturali UNESCO):

  • MAB – Man and Biosphere Programme: Alpi Ledrensi e Giudicarie
  • WHS – World Heritage Site: le Dolomiti di Brenta assiema ad altri 8 gruppi dolomitici in 5 Province
  • UNESCO Global Geopark: il Geoparco Adamello Brenta.

Per conoscere meglio l’Adamello Brenta UNESCO Global Geopark scarica il Dossier di candidatura e il Piano d’Azione stilati in collaborazione con il Museo delle Scienze, il Servizio Geologico della Provincia Autonoma di Trento e l’Università di Padova.

Share This