Seppur riportati sul molte carte come specchi d’acqua, i laghetti di Folgorida si sono completamente intorbati per evoluzione naturale e rappresentano un chiaro esempio di senescenza dell’ambiente lacustre. Si trovano in alta Val Folgorida, sotto la dorsale della Cresta del Belvedere oltre i 2500 m.

Il destino naturale di ogni lago è quello di trasformarsi nel tempo in palude o torbiera. Infine scomparire a causa del processo di progressivo interramento legato al trasporto solido più o meno intenso dell’immissario. Anche le acque che confluiscono nel rio Folgorida trasportano a valle molto limo glaciale che ha riempito e continua a riempire le conche lacustri degli ormai ex laghetti di Folgorida. Sono posti a monte di una grande morena glaciale che segnala l’antica posizione della Vedretta di Folgorida.

Share This