fbpx

Ricco giacimento fossilifero alla testata della Val Formiga, vallecola laterale della conca glacio-carsica del Pian de la Nana.

Nel Giacimento fossili in Val Formiga è rappresentata una notevole varietà di organismi marini. Ad esempio brachiopodi e cefalopodi che risalgono a 180 milioni di anni fa. Alcuni di questi organismi sono tipici del massiccio del Brenta, come la Rhynchonella pellerii. Noto fin dai primi anni del 900, è stato oggetto di approfonditi studi da parte di numerosi ricercatori, soprattutto nella prima metà del secolo scorso. L’elevata concentrazione di fossili è dovuta al fatto che gli organismi morti avevano riempito una cavità carsica. Questa , a sua volta, si era formata un milione di anni prima nelle rocce stratigraficamente sottostanti.

La via di accesso più agevole per visitare il giacimento fossili in Val Formiga è dalla Val di Non, da Cles e Tuenno. Seguite la strada per il rifugio Peller fino al parcheggio a quota 1900 m. Da qui proseguite a piedi per Malga Tassulla (2090 m) e continuate lungo il sentiero per la Val di Tovel. Il tempo di avvicinamento a piedi dal versante noneso è di circa 60 minuti. Mentre dalla Val di Tovel e dalla Val di Sole è superiore a 180 minuti.

Share This