fbpx

Il ghiacciaio d’Amola (0,78 km2) è un “ghiacciaio nero”, ricoperto per più dei 2/3 da una coltre detritica che raggiunge anche 1 m di spessore. Ciò ne rallenta la fusione e permette la formazione dei “funghi di ghiaccio”, grandi massi sorretti da un gambo di ghiaccio. Vicino il ghiacciaio Amola I (0,02 km2).

Il ghiacciaio d’Amola e i principali ghiacciai del gruppo montuoso della Presanella si trovano nei pressi della montagna più alta di tutto il Parco, la Cima Presanella (3558 m) e della dorsale. Questa traccia il suo confine settentrionale con la Torre Scarazon, Monte Gabbiolo, Cima Vermiglio, Cima d’Amola, Cima Vedretta Nera. Anch’essi, come quelli dell’Adamello subiscono le irrimediabili conseguenze del riscaldamento globale e sono in progressiva evoluzione e continuo ridimensionamento.

I ghiacciai della Presanella sono in numero inferiore e di dimensioni minori rispetto a quelli del vicino Adamello, a causa della diversa conformazione del rilievo.

Nuovo Catasto dei Ghiacciai Italiani (2015). Rilevamenti del 2011

Tipo: Montano (Pirenaico)
Forma: Vallone
Alimentazione: Diretta+Valanghe

Catasto C.G.I.: 644

Share This