fbpx

Risalendo la Val di San Valentino, superata la Vallina Bassa dal sentiero si può ammirare sulla destra la vigorosa cascata della Valletta, un salto d’acqua spumeggiante alimentato dal lago di Valletta Alta (2215 m) che si trova più a monte.

Per ammirare la cascata della Valletta vi consigliamo di percorrere la Val di S. Valentino seguendo il sentiero SAT 224. Dopo i primi 300 metri di dislivello piuttosto ripidi, accompagnati dall’impetuoso Rio Bedù di Vigo, la valle risale dolcemente fra boschi di faggio. Arrivate quindi al Pian del Forno dove un tempo si trovava un giacimento di pirite. Superato un erto gradino roccioso, si apre alla vista uno scenario severo e grandioso verso i crinali del Carè Alto. Il ramo principale della valle è suddiviso da un gradino posto tra due zone pianeggianti, la Vallina Bassa e Vallina Alta, collegate dalle acque del Rio Bedù e separate dalla cascata della Valletta. Questa zona è un ottimo punto di osservazione per avvistare gli stambecchi, gli ungulati delle creste più ardite.

Share This