Seleziona una pagina

Iniziamo l’anno in bellezza, condividendo brevi stralci delle lettere di ringraziamento da parte degli alunni della classe V della Scuola primaria di Vezzano.
Sono composizioni dense di pensieri ed entusiasmo in merito all’esperienza di educazione ambientale proposta nell’anno scolastico 2021-2022 dal Parco Fluviale della Sarca, in collaborazione con gli esperti del Parco Naturale Adamello Brenta.

È stata davvero una piacevole sorpresa ricevere tanti bellissimi scritti relativi a un progetto, quello del Parco Fluviale della Sarca, che ha dimostrato così di essere non solo utile ma anche particolarmente apprezzato,” hanno scritto a insegnanti e alunni il presidente del Parco Fluviale Sarca, Gianfranco Pederzolli, e il presidente del Parco Naturale Adamello Brenta, Walter Ferrazza. Che così proseguono: “È con piacere che vi comunichiamo che prima della fine dell’anno scolastico la vostra diligenza sarà ricompensata con un piccolo “regalo” a ricordo di questa esperienza condivisa e soprattutto a testimonianza dell’importanza di essere uniti, come “La Sarca”, per concorrere alla protezione e insegnare il rispetto della natura e del nostro bel Pianeta. L’intera squadra del Parco Naturale Adamello Brenta e del Parco Fluviale Sarca vi abbraccia e vi saluta affettuosamente.

… Ho imparato che il ponte Balandin è stato ricostruito con la tecnica degli antichi Romani… Ho imparato che l’uomo sta distruggendo la natura… (Marta)

… Mi è piaciuto alla cascata Nardis vedere i sassi bianchi coi puntini neri, ho imparato che si chiama ‘tonalite’… (Astrid)

… Abbiamo visto che l’uomo con le sue attività procura molti danni all’ambiente e dobbiamo fare qualcosa perché sennò si estinguono molte specie… (Enrico)

… Cari esperti del Parco della Sarca, quello che abbiamo fatto con voi è stato tutto molto divertente, interessante e istruttivo… (Gabriele I)

… Ho imparato che adesso l’acqua sporca delle case va nelle fognature e si dirige nel depuratore che la pulisce e poi va direttamente nel fiume… (Gabriele II)

… Mi è piaciuto andare sui ponti e vedere giù la forra del Limarò, e anche dalle piattaforme, anche se camminando da un ponte avevo le vertigini… (Sofia I)

… Cari esperti, spero che vada tutto bene col vostro lavoro… le attività proposte mi sono piaciute tutte… (Cristina)

… Cari esperti, siete stati tutti molto simpatici!… Ho imparato moltissimo, vi ringrazio con tutto il mio cuore! (Lucia)

… Mi ha interessato andare vicino alla calchera dove ci avete spiegato che erano dei forni dove si scioglievano i sassi di calcare e si otteneva la calce che veniva usata come una specie di malta… (Filippo)

… Le spiegazioni sono state molto chiare e si capivano, però non è stato così tanto facile indovinare le risposte sulle conoscenze della roggia… (Maya)

… Il gioco che abbiamo fatto a scuola l’ultimo incontro era stupendo e non me lo dimenticherò mai… (Greta)

… Alle cascate del Nardis ci ero già andata ma questa volta mi è piaciuto di più perché abbiamo fatto una passeggiata per arrivare alla cascata… (Ania)

… Ho imparato che più corridoi ecologici ci sono più animali si possono proteggere… (Sofia II)

… L’intervista a un anziano è stata molto utile per imparare com’era la Sarca una volta in confronto a oggi… (Ambra)

… A me piacciono gli animali e ho scoperto che sotto i sassi della roggia ci sono le larvette, se inquino il fiume le larvette muoiono… (Elena)

… Mi è piaciuto andare a vedere la roggia di Fraveggio soprattutto quando ci avete proposto di realizzare un disegno con matite che si sfumavano bagnandole con l’acqua della roggia… (Giulia)

… Se l’uomo butta plastica e veleni nella roggia di Fraveggio poi si inquina anche la Sarca!… (Riccardo)

… Secondo me fare il Parco fluviale della Sarca è stata una bellissima idea… (Viola)

… Per me è stato come un sogno poter capire tutte le cose della natura… (Melissa)

surgiva