Doppio appuntamento in gennaio per l’Adamello-Brenta Geopark.

Giovedì 20 a Massa Marittima (Grosseto), in occasione del suo recente ingresso nella Rete Europea dei Geoparchi, il Parco Nazionale Archeologico e Tecnologico delle Colline Metallifere Grossetane ha organizzato una importante giornata di studi durante la quale la geologa del Pnab, Vajolet Masè, è stata invitata a presentare l’esperienza di un parco naturale inserito in maniera ben consolidata nella Rete.
Per il giorno successivo, a Roma, è stato poi convocato il  2° Forum Nazionale dei Geoparchi Italiani presso la sede dell’ISPRA (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale) che ha visto riunirsi oltre ai 5 Geoparchi fondatori (Adamello Brenta Geopark, Beigua Geopark, Madonie Geopark, Rocca di Cerere Geopark, Sardinia Mining Geopark) anche le due aree protette italiane che hanno ottenuto il riconoscimento di Geoparchi durante l’ultimo meeting europeo nel settembre scorso a Lesvos (Grecia): il già citato Parco Archeologico e Tecnologico delle Colline Metallifere Grossetane e il Parco Nazionale Cilento e Vallo di Diano, che hanno assunto ora il doppio appellativo rispettivamente di Tuscan Mining Geopark e Cilento & Vallo di Diano Geopark.

Al Convegno era presente Maurizio Burlando, Coordinatore Nazionale Forum dei Geoparchi Italiani, il quale si è detto molto soddisfatto della partecipazione.
Questi ultimi eventi fanno seguito al 2° Workshop Nazionale dei Geoparchi italiani che è stato ospitato proprio nel Parco Naturale Adamello Brenta a Villa Santi il 17 e 18 febbraio 2010, durante il quale si è costituito ufficialmente il Forum permanente e sono contestualmente state presentate le candidature dei due parchi che oggi sono stati riconosciuti Geoparchi Unesco.
I sette Geoparchi italiani hanno partecipato all’incontro assieme agli altri componenti effettivi del Forum: la Commissione Nazionale Italiana Unesco, il Servizio Geologico Nazionale presso ISPRA, la GeoItalia FIST (Federazione Italiana delle Scienze della Terra) e Federparchi – Europarc Italia. Durante la convention è stato, inoltre, deciso di nominare l’Associazione Nazionale dei Geologi come ulteriore membro permanente.
Durante il Forum sono state anche pianificate molte iniziative future e per i Geoparchi Italiani l’agenda 2011 sarà particolarmente ricca.

Il 3° Workshop dei Geoparchi Italiani è programmato dal 18 al 21 maggio presso il Rocca di Cerere e Madonie Geopark in Sicilia e avrà per tema il “Confronto di normative per la protezione del patrimonio geologico”. Al Congresso FIST dal titolo “Le Scienza della Terra per lo Sviluppo Sostenibile” fissato dal 19 a 23 settembre a Torino, i Geoparchi Italiani interverranno con la sessione di approfondimento “Geoparchi, Geoturismo e Sviluppo Sostenibile”. Verso fine anno sono poi previsti, infine, il 3° Forum Geoparchi Italiani e il Meeting annuale della Rete Europea dei Geoparchi.

Per approfondimenti: http://www.isprambiente.gov.it/site/it-IT/Progetti/Tutela_del_patrimonio_geologico_Parchi_Geominerari,_Geoparchi_e_Geositi/I_Geoparchi_/  

Share This