Venerdì 30 maggio è stata inaugurata la nuova Casa del Parco Naturale Adamello Brenta situata nel Comune di Spiazzo lungo le rive del Sarca. La Casa è dedicata alla fauna itticola e si articola in diverse aree dove sono stati ricreati i vari ambienti acquatici caratteristici dell’area protetta: la sorgente, lo stagno, la palude, il torrente e il lago. Annesso al centro vi è poi un percorso esterno che offre la possibilità di vedere le varie specie nel loro ambiente naturale, sia in superficie che sommerso, attraverso speciali osservatori interrati. Infine, grazie alla collaborazione con l’Associazione Pescatori Alto Sarca è stato possibile realizzare un piccolo impianto ittiogenico destinato alla riproduzione e al ripopolamento della Trota Marmorata lungo l’asta del Fiume Sarca.

Le case in legno erano pronte da tempo ma i lavori di sistemazione esterna hanno richiesto operazioni più sofisticate. Ora però tutto è pronto e la casa si è aggiunta alle altre sei Case del Parco dislocate in altre zone dell’area protetta (a Daone dedicata alla Fauna, a Spormaggiore dedicata all’orso, a Stenico dedicata alla flora e all’acqua, a San Lorenzo in Banale dedicata alle tradizioni e alla vita rurale, in Val di Tovel dedicata al Lago Rosso, a Carisolo dedicata al Geoparco che sarà inaugurata il prossimo 19 luglio).

La Casa, che finora era sempre stata chiamata centro didattico faunistico, ha anche trovato un bellissimo ed azzeccato nome: Casa del Parco “Acqua Life”.
Il titolo è stato individuato grazie al concorso “Dai un nome alla casa del Parco” bandito ad aprile tra le classi 4° delle scuole primarie del Parco. Vi hanno aderito 13 classi appartenenti agli Istituti comprensivi della Rendena, della Bassa Anaunia, dell’Altopiano della Paganella, delle Giudicarie Esteriori e di Tuenno.

La 4° della Scuola primaria di Darè è risultata vincitrice ideando il nome “Acqua Life” di cui la commissione ha apprezzato particolarmente l’apertura internazionale, la sintesi e l’inquadramento diretto delle finalità della Casa.

La Casa è visitabile dal 15 giugno al 14 settembre secondo i seguenti orari:
dal martedì al venerdì: dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 15.00 alle 18.00
sabato e domenica: dalle 15.00 alle 21.00
Lunedì giorno di chiusura.

Dal 15 settembre si potranno effettuare specifiche prenotazioni per la visita dell’area durante tutto l’anno. In ogni periodo saranno, infatti, diverse le opportunità ed i momenti di interesse che seguiranno i cicli annuali della riproduzione delle specie acquatiche rivolte soprattutto alle scolaresche e ai gruppi.

Per maggiori dettagli potete visitare la sezione del sito dedicata cliccando qui oppure potete contattare la nostra segreteria al numero 0465.806666 – mail info@pnab.it.

Share This