Seleziona una pagina

L’immagine inaspettata di un’apparizione ci porta improvvisamente dentro un sentimento di stupore e ci rende più aperti e ricettivi rispetto all’accaduto. È ciò che avviene anche in natura ogni volta che vediamo un animale che scappa nel bosco, un orizzonte di cime che si spalanca al nostro sguardo, un vecchio baito di pastori che racconta del rapporto arcaico tra uomo e natura.

Partendo da queste comuni suggestioni è stata ideata la rassegna di teatro e performance alpine “Sorprendenti apparizioni” che debutterà mercoledì prossimo, 22 luglio, in Vallesinella. “E’ un progetto culturale e scientifico – spiega la curatrice Roberta Bonazza –  che, comunicando contenuti naturalistici costruiti su misura, racconta il valore ambientale del Parco Naturale Adamello Brenta, in un momento nel quale la sostanza delle cose appare come un bisogno, in risposta all’incertezza che stiamo vivendo.”.

Gli appuntamenti teatrali saranno sei, due in Val Genova, due a Vallesinella e due in Val di Tovel. In una situazione rallentata, dovuta anche alla scelta del Parco di diminuire il traffico e non attivare i bus navetta in queste valli per l’estate post Covid-19, l’obiettivo è quello di offrire un’occasione di immersione nella natura e nel racconto degli attori che sorprenderanno i passanti con le loro apparizioni.

L’orso del noto spettacolo teatrale Ursus Live, interpretato da Alessio Kogoj, spazierà tra tutte le tre valli per raccontare come si vive da quelle parti, mentre tre personaggi storici appariranno misteriosamente dal bosco per svelare di volta in volta gli aspetti che li legano al territorio che ora è area protetta.

In Val Genova apparirà Julius von Payer, alpinista, esploratore e pittore austroungarico, il 16 settembre del 1864, assieme alle guide della val Rendena Girolamo Botteri e Giovanni Caturani, conquistò la vetta dell’Adamello (3539 metri slm) passando dalla Val Genova. La storia metterà a fuoco i temi glaciologico e geologico.

In Vallesinella comparirà John Ball, primo presidente dell’Alpine Club inglese, naturalista e botanico, nel 1864 attraversò per primo le Dolomiti di Brenta annotando nuove specie floristiche e interessanti dettagli paesaggistici del suo passaggio da Molveno a Madonna di Campiglio. Tra le sue descrizioni vi sono quelle delle cascate di Vallesinella.

In Val di Tovel ci sarà un personaggio poco nominato ma che racconterà una storia affascinante: Aurelio Galleppini, noto anche con lo pseudonimo di Galep, è stato un fumettista e illustratore noto soprattutto per il personaggio di Tex Willer, da lui creato e di cui è stato per oltre quarant’anni uno dei principali disegnatori. Racconterà la Val di Tovel con lo sguardo di chi si è lasciato ispirare dai profili di quelle montagne per i suoi fumetti.

In spazi aperti, adatti alle esigenze di distanziamento, l’apparizione si materializzerà in lontananza, ammantando di mistero e di curiosità ciò che sta avvenendo.

Gli spettacoli saranno gratuiti e sono previsti durante l’estate secondo questo calendario:

mercoledì 22 luglio Vallesinella: ore 11.00 prato a lato dell’hotel Vallesinella. Spettacolo Ursus Live. Atto unico dell’orso bruno delle Alpi.

martedì 28 luglio Val di Tovel: ore 11.00 a valle della Casa Parco Lago Rosso, nel pianoro sotto la strada. Spettacolo Ursus Live. Atto unico dell’orso bruno delle Alpi.

mercoledì 29 luglio Val Genova: ore 11.00 Ponte Maria imbocco per Ragada. Apparizione “Io, Julius Payer”

martedì 4 agosto Val di Tovel: ore 11.00 a valle della Casa parco, nel secondo pianoro sotto la strada. Apparizione “Io, Aurelio Galleppini”

venerdì 14 agosto Vallesinella: ore 11.00 prato a lato dell’hotel Vallesinella. Apparizione “Io, John Ball”

L’ultima data con Ursus Live in Val Genova sarà comunicata più avanti, indicativamente sarà il 24 o 25 agosto alle ore 11.00 a Ponte Maria.

CG/