Si è svolto nei giorni scorsi nella sede del Parco Adamello Brenta un incontro tra l’Ufficio Attività con il pubblico e alcuni albergatori interessati a scoprire i vantaggi della certificazione Qualità Parco. Il marchio di qualità del Parco, dal 2003, premia le strutture ricettive che rispondono a requisiti di tutela ambientale, si impegnano a comunicare l’area protetta e a valorizzare il territorio. A questi attenti imprenditori viene concesso l’uso del logo del Parco e sempre più servizi volti ad accrescere la qualità dell’offerta turistica locale.

L’IMPORTANZA DELLA COLLABORAZIONE 

Durante l’incontro, sono state presentate le novità del progetto e spiegate nel dettaglio le richieste contenute nel disciplinare di concessione del marchio. Ne è nato un utile brainstorming che ha dato la possibilità agli imprenditori di chiarire alcuni dubbi e al Parco di correggere alcune rigidità del disciplinare.

Per il Parco, il coinvolgimento degli operatori ha un valore culturale fondamentale. Oltre a stabilire partnership positive con il territorio, con il marchio si riconosce l’importante ruolo educativo che possono svolgere gli operatori ricettivi. Proprio loro, infatti, sono direttamente a contatto con il turista e possono essere in grado di sensibilizzarlo per trasmettere valori ambientali e best practice. Dall’altra, gli operatori hanno manifestato interesse a collaborare con il Parco sia per ridurre al minimo i propri impatti sull’ambiente sia per cogliere il grande potenziale che sta mostrando il turismo sostenibile nel mondo. Non vi è dubbio, inoltre, che il logo del Parco sappia trasmettere al cliente una certezza di qualità.

Con l’intenzione di rafforzare il nucleo dei 34 imprenditori turistici che finora hanno aderito, il progetto è stato rilanciato rinnovando l’interesse della categoria. Prima di tutto, i vantaggi offerti agli operatori sono aumentati, mentre è diminuita la spesa per l’ottenimento del marchio. Inoltre, tutto il progetto ha subito una profonda revisione secondo 4 filoni di cui si è parlato durante l’incontro: semplificazione, esclusività, economicità e sostenibilità (leggi la news del rilancio).

I VANTAGGI DEL MARCHIO QUALITA’ PARCO

Tra i vantaggi del progetto Qualità Parco più importanti per gli albergatori vi sono senz’altro la possibilità di ottenere contestualmente anche la certificazione CETS Fase II che conferisce un respiro internazionale al marchio, essendo riconosciuta da Europarc Federation.
La durata della certificazione è inoltre stata estesa da 2 anni a 3 anni.
Alle strutture è riservato spazio promozionale su ogni pagina del nuovo sito del Parco, ottimizzato in ottica SEO.
Anche le tariffe di adesione sono state abbassate: il costo di adesione viene calcolato in base al numero di camere ed è stato fissato un tetto massimo di 30 camere e di 20,00 euro a camera quindi una struttura potrebbe arrivare a pagare al massimo 600,00 euro all’anno. In questa cifra sono compresi l’audit di verifica da parte di una ditta esterna incaricata e alcuni servizi esclusivi, come la Parco Key, ovvero la chiave elettronica per offrire ai propri clienti un’esperienza di vacanza nel Parco, una nuova linea di gadget e un omaggio da lasciare all’ospite.
Gli albergatori certificati possono anche richiedere l’intervento di un Esperto del Parco per affrontare tematiche a loro richiesta come fauna, flora o geologia, sia per sé o per il personale sia per i clienti.

Infine, si è fatto accenno alla convenzione che il Parco sta chiudendo con la community Ecobnb che sarà compresa nella quota. Ecobnb permetterà agli alberghi e alle strutture certificate di avere servizi di marketing per aumentare la propria visibilità online, la presenza a fiere ed eventi, la formazione in ambito commerciale e anche la possibilità di monitorare i risultati. Proprio questa convenzione sarà il tema della prossima assemblea del mondo Qualità Parco che sarà convocata a marzo. Una novità in serbo sarà la definizione a breve di un disciplinare rivolto anche ai rifugi alpini.

Di seguito i link per poter visionare la presentazione rivolta alle nuove strutture e il disciplinare per ottenere il marchio:

https://prezi.com/p/r3xiyerddhyn/qualita-parco_nuove-strutture/

https://www.pnab.it/principale/marchio-di-qualita/

Per ogni informazione, ci si può rivolgere al Parco al numero 0465.806666

CG/

Share This