E’ stato spedito nei giorni scorsi a 18.000 famiglie residenti nei comuni del Parco Naturale Adamello Brenta un nuovo prodotto editoriale dal titolo "L’Orso infOrma". Si tratta di un opuscolo in cui il Presidente del Parco Caola chiarisce la posizione dell’Ente riguardo alla presenza dell’orso in Trentino, "a bocce ferme" dopo il clamore dei fatti di Daniza, e ospita anche un intervento dell’Assessore Dallapiccola sullo stesso tema. Si tratta di un primo numero sperimentale ma l’intenzione è quella di rendere questo prodotto un periodico quadrimestrale sul tema della fauna e dei grandi carnivori delle Alpi, da realizzare in collaborazione con la Provincia autonoma di Trento.
L’opuscolo è nato dalla necessità di rafforzare la comunicazione sulla presenza dei grandi carnivori nell’area protetta con la certezza che una maggiore conoscenza della questione sia la necessaria premessa per favorire una cultura della montagna e la convivenza uomo – animali selvatici. Abbiamo, infatti, rilevato che gli atteggiamenti negativi nei confronti dell’orso sono riconducibili prevalentemente al proliferare di informazioni distorte quindi questo opuscolo rappresenta un ampliamento dei nostri canali di comunicazione con i residenti per mettere in luce l’importanza ecologica della presenza dell’orso e degli altri animali selvatici, in modo che ognuno abbia tutti gli elementi per crearsi un’opinione ragionata e consapevole.

Clicca qui per scaricare il primo numero de L’Orso InfOrma.
Share This