Home > Il Parco > Ricerca e biodiversità > Progetto BioMiti > PLOT 4: l’ambiente si fa DoloMitico. Siamo a circa 2300m s.l.m.

PLOT 4: l’ambiente si fa DoloMitico. Siamo a circa 2300m s.l.m.

Ben oltre il limite del bosco, l’ambiente comincia ad assumere le tipiche caratteristiche dolomitiche. Le rocce affioranti e i cumuli di grossi blocchi di dolomia sono interrotti da piccole macchie di vegetazione.

Tenendo le spalle a monte, alla nostra sinistra abbiamo l’imponente Turrione di Vallesinella. Dal quale, con un po’ di fortuna, si sente il richiamo della regina dei cieli: l’aquila reale. A destra, sulle alte pareti di Cima Grostè, salgono le ardite vie d’arrampicata.

Gli ambienti sono quelli tipici del camoscio, un ungulato ben adattato a vivere in luoghi rocciosi. Li possiamo vedere in gruppi oppure da soli. Gli indici di presenza trovati nell’area tesimoniano, oltre all’inequivocabile presenza del camoscio, anche il passaggio del cervo, forse in cerca di cibo.

Tra gli arbusti, solo i salici nani, schiacciati sulle rocce, riescono a vegetare quassù…

All’interno del Plot ricadono due habitat che, per il loro pregio e per la loro scarsa distribuzione a livello comunitario, sono entrati a far parte della “Rete Natura 2000”. Un network di aree riconosciute dall’Unione Europea come strategiche per la conservazione della biodiversità a livello sovra-nazionale.

 

Di seguito il grafico delle temperature medie giornaliere registrate dal giorno di installazione della strumentazione (12.06.2018)  fino all’ultima possibilità di raccolta dei dati (25.09.2018).

Share This