fbpx

Stambecco

femmina di stambecco reintrodotta con piccolo (Archivio A.Mustoni)

Femmina di stambecco reintrodotta con piccolo foto Andrea Mustoni

Lo stambecco delle Alpi (Capra ibex ibex L., 1758) è un ungulato tipico dell’ambiente alpino, presente nel territorio del Parco grazie ad un progetto di reintroduzione realizzato tra il 1995 e il 2000.

Dal 2005 al 2007 è stata condotta sulla specie una indagine mirata a comprendere l’accrescimento della nuova popolazione e il suo adattamento al territorio del Parco. Il nucleo presente, stimato in un centinaio di individui, si è nel frattempo arricchito sia dal punto di vista numerico che genetico, grazie ad una operazione di restocking che ha visto la liberazione di alcuni capi provenienti dalla Svizzera.

Dal 2008 la popolazione del Parco viene monitorata con metodologie naturalistiche e nel 2013, sulla base dei risultati raccolti attraverso un’intensa attività di monitoraggio si assunse che la popolazione del Parco potesse essere pari a circa 180-200 individui.

Biologia ed ecologia

Come è fatto Maschio adulto di stambecco foto Luca Pedrotti Lo stambecco delle Alpi (Capra ibex) è un bovide di medie dimensioni, caratterizzato da forme robuste e pesanti. I maschi adulti hanno un peso che oscilla da un massimo autunnale di 100-115 kg a un minimo primaverile di 65-75 kg. Di taglia più ridotta, la...

Reintroduzione

La reintroduzione degli stambecchi (Arch.PNAB) Lo stambecco (Capra ibex L., 1758) è presente nel Parco grazie ad un Progetto di reintroduzione promosso dall’Ente nel 1995. Caratterizzato da due fasi: una sul Massiccio dell’Adamello e l’altra sul Massiccio della Presanella. Sono stati liberati 43 animali provvisti di radio collare e di marche auricolari, per poter localizzare e riconoscere gli animali...

Restocking

Rilascio di stambecchi in Val Genova (F. Zibordi) Restocking consiste nel rinforzare la presenza di animali di una specie in un territorio. Sui massicci dell’Adamello e della Presanella, nell'estate 2006 sono stati liberati in Val Genova 12 stambecchi (7 femmine e 5 maschi di età compresa tra 1 e 4 anni) provenienti dalla Svizzera. L’operazione...

Monitoraggio

Cattura e posizionamento di radiocollare su stambecco (E.Stella) Nonostante il buon adattamento della specie al nuovo territorio di vita, testimoniato dai risultati dell’intensa attività di monitoraggio condotta nel corso dei primi anni anche grazie ai radiocollari applicati agli animali, la neo-colonia era stimata, nel 2003, in appena 43-51 stambecchi (30-33 capi in Val San Valentino...
Share This