Seleziona una pagina

Martedì 9 settembre, il Parco Naturale Adamello Brenta ha ospitato la delegazione del Dabie Mountain National Geopark, che si trova nel centro della Cina, nella provincia di Hubei.
Conoscere gli aspetti ambientali e geologici che caratterizzano l’area protetta tra Adamello e Brenta, ma soprattutto i processi gestionali e di governo di tale realtà, considerati dalla delegazione di Hubei un modello da seguire, è stato il motivo che ha spinto il gruppo cinese a raggiungere le Alpi e intraprendere una partnership con il Parco Naturale Adamello Brenta, gettando anche le basi per un futuro possibile gemellaggio.
La visita si è articolata in un incontro formale presso la sede del Pnab a Strembo, una breve visita alla Val Genova con sosta al ristorante Cascate Nardis, la visita alla Casa del Parco Geopark a Carisolo e un passaggio a Madonna di Campiglio per ammirare la corona di roccia delle Dolomiti di Brenta.
Durante l’incontro, il presidente del Parco Antonio Caola e il direttore Roberto Zoanetti hanno presentato le misure di pianificazione e governo del territorio e la politica di tutela del patrimonio naturale condotte dal Parco. Altri elementi evidenziati la diversità biologica all’interno del Parco, ma anche l’importanza della presenza dell’uomo che fa del Pnab un “Parco abitato dall’uomo”, l’obiettivo della salvaguardia e protezione ambientale, ma anche dell’educazione ambientale, sia nei confronti della popolazione locale che dei turisti. Si è poi parlato della specificità geologica con la compresenza delle Dolomiti-Patrimonio dell’Umanità-Unesco e dell’Adamello, ambienti geologici molto diversi, ma molto vicini. Al meeting ha partecipato anche l’Azienda per il Turismo Madonna di Campiglio Pinzolo Val Rendena con Alberta Voltolini, responsabile area comunicazione, che ha illustrato alla delegazione cinese la collaborazione, proficua e costante, esistente tra Parco e Apt, presentando alcuni esempi concreti di sinergia come il progetto “Dolomeetcard”.

Share This