Seleziona una pagina

“Il Brenta raccontato a mio figlio”, il documentario realizzato da Alessandro de Bertolini, ricercatore, giornalista, “esploratore del mondo”, assieme al filmmaker Lorenzo Pevarello, che racconta i 10 giorni spesi la scorsa estate da de Bertolini in bicicletta, con tenda e sacco a pelo, assieme al figlio Lorenzo, un anno e 10 mesi, nel gruppo del Brenta, sarà proiettato al Cinema Multisala Modena sabato prossimo, 1° maggio, alle ore 15.30, nell’ambito del TrentoFilmfestival. Dal 7 maggio il film sarà inoltre disponibile su streaming per un paio di giorni (fino a 500 visualizzazioni). Un risultato importante, che premia un lavoro realizzato in collaborazione con il Parco Naturale Adamello Brenta, Montura Editing e Fondazione Museo Storico del Trentino, all’insegna dell’avventura “sulla porta di casa”, un’avventura che aveva però prima di tutto, in questo caso, un significato educativo e formativo.
Alessandro de Bertolini, ha percorso l’itinerario “Dolomiti Brenta Bike Expert” (171 km – 7.700 metri di dislivello), con l’obiettivo di trasmettere idealmente al figlio di 21 mesi la cultura del rispetto dell’ambiente e il significato della aree naturali protette.
“Il viaggio – aveva raccontato al momento della partenza, dalla “sua” Val di Non – è alla portata di tutti e vorrei che fosse un bel segnale anche in un anno in cui, per le ragioni che conosciamo, è diventato veramente difficile viaggiare. In questi decenni i Parchi naturali, e il Parco Adamello Brenta in particolare, hanno fatto della tutela dell’ambiente un’occasione turistica, e questo a me sembra eccezionale, perché significa che si può fare turismo, e che si può fare economia, promuovendo i valori del rispetto e della cultura ambientale“.

Share This