Orgogliosi di avere brillantemente concluso il progetto di educazione ambientale del quale sono stati protagonisti durante l’anno scolastico, diciannove bambini delle classi IVª e Vª  della Scuola Primaria “Luigi Nicolussi” di Molveno (Istituto Comprensivo Altopiano della Paganella) hanno ricevuto il titolo di “Junior Ranger” del Parco Naturale Adamello Brenta.
La consegna dei diplomi, che attesta quanto gli alunni si siano impegnati per conoscere il territorio del Parco e ora siano pronti a custodirlo e proteggerlo, è avvenuta nei giorni scorsi a Malga Tovre.
Il progetto “Junior Ranger” è stato ideato da Europarc, la Federazione europea dei parchi e delle aree protette, per avvicinare le nuove generazioni all’affascinante mondo della natura e far crescere, nei bambini, un senso di responsabilità e di protezione nei confronti dell’ambiente.
Il percorso di educazione ambientale che si è svolto nel corso dell’anno, ha alternato momenti di formazione in classe, con gli esperti del Parco e gli insegnanti, ad attività di campo a diretto contatto con le particolarità del territorio. Gli alunni hanno conosciuto e imparato a descrivere la zona di Malga Tovre, alpeggio del Comune di Molveno all’interno del Parco Naturale Adamello Brenta, a scoprire le attività umane che vi si svolgono e le interazioni con piante e animali, ad essere consapevoli delle regole che tutti devono seguire per tutelare l’ambiente. A conclusione del percorso sono stai in grado di assumersi piccoli e grandi responsabilità nei confronti del proprio territorio. Momenti particolarmente importanti del lungo e articolato progetto sono stati l’intervista ad un vecchio pastore, l’incontro con un agente forestale e le esperienze che gli alunni, novelli “Junior Ranger, hanno vissuto alla scoperta della varietà ambientale del Parco.
I diplomi sono stati assegnati ufficialmente ai nuovi “Junior Ranger” nel corso della giornata conclusiva del percorso di educazione ambientale, alla quale hanno partecipato, insieme ai piccoli guardaparco, numerosi genitori, gli educatori ambientali del Parco, Paolo Dalvit, dirigente dell’Istituto Comprensivo Altopiano della Paganella, Anna Bottamedi, vicedirigente del medesimo istituto, Donata Sartori, vicesindaco di Molveno e rappresentante anche del Parco Naturale Adamello Brenta, in quanto componente del Comitato di Gestione del Pnab e Andrea Nicolussi, agente forestale della Stazione forestale di Mezzolombardo.
L’iniziativa, fatta propria dal Parco Naturale Adamello Brenta, ha coinvolto, lo scorso anno, le scuole primarie, già attestate “Qualità Parco”, di Stenico, Giustino e Tione. La seconda edizione, per l’anno scolastico 2008/2009, è stata invece rivolta alle scuole elementari di Molveno e di Bondo.
“Il Parco – spiega il direttore Claudio Ferrari – sta investendo molto nell’educazione ambientale indirizzata, attraverso i progetti didattici, ad alunni e studenti. Ogni anno, nelle attività didattiche rivolte al mondo scolastico, sono coinvolti circa 8mila alunni e studenti. Ulteriori impegni, nell’ambito di questo  settore, sono stati definiti nel Piano di interpretazione ambientale, lo strumento pianificatorio attraverso il quale abbiamo stabilito le strategie di indirizzo da applicare, nei prossimi anni, in merito alle attività di interpretazione ambientale suddivise nelle macroaree “strutture”, “attività didattico-culturali” e “comunicazione””.
 

Share This