Questo fine maggio si profila particolarmente dinamico per tutti i settori del Parco Naturale Adamello Brenta. Anche per quanto riguarda il Geoparco, i motori sono accesi e ci si sta muovendo su diversi fronti.

E’ in corso, già da lunedì 16 maggio, il 3° Workshop dei Geoparchi in Italia, presso il Parco delle Madonie e il Rocca di Cerere Geopark, con il patrocinio della Regione Siciliana e dell’Ordine Regionale dei Geologi di Sicilia, dal titolo “Strumenti normativi per la tutela e la valorizzazione del patrimonio geologico in Italia: una ricognizione a livello nazionale e regionale”. L’Adamello Brenta Geopark è rappresentato dalla nostra geologa, Vajolet Masè, e da Marco Avanzini, conservatore responsabile del Museo Tridentino di Scienze Naturali, che hanno relazionato ieri in merito al quadro normativo provinciale trentino entro cui operano gli enti che si occupano di geologia.

Per fine maggio, è stata organizzata la annuale settimana dei Geoparchi europei (EGN week) che prevede manifestazioni e iniziative in tutti i Geoparchi appartenenti alla Rete. Si tratta di un ampio festival che ha lo scopo di aumentare la coscienza pubblica sui temi della geoconservazione e del patrimonio geologico, programmando vari eventi che includono escursioni guidate, laboratori e uscite per le scuole o per i bambini, serate naturalistiche, workshop, mostre, ecc. In concomitanza con questa settimana e con la Giornata dell’Associazione Geologia e Turismo (G&T day), nell’Adamello Brenta Geopark si svolgerà venerdì 27 maggio un Educational rivolto a operatori turistici intitolato “Un viaggio nella storia del quarzo e delle vetrerie”.

La settimana del Geoparco vera e propria è slittata, invece, a fine luglio, dal 24 al 30, periodo più indicato per offrire ai visitatori la possibilità di approfondire le curiosità geologiche del nostro Parco attraverso le attività proposte in “Un’estate da Parco”.

Infine, è in chiusura la redazione di un volume dedicato ai sette Geoparchi italiani, curato dal Parco nazionale del Cilento e Vallo di Diano con la collaborazione delle aree protette interessate.

Share This