Lunedì 14 maggio alle ore 20.30, a Tione di Trento presso la Sala Sette Pievi della Comunità delle Giudicarie, si terrà il forum plenario conclusivo del percorso partecipato condotto dal Parco Naturale Adamello Brenta per ottenere il secondo rinnovo della Carta Europea del Turismo Sostenibile (CETS). Grazie alle idee emerse dai tavoli di lavoro durante i forum territoriali è stata affinata una Strategia ed è stato predisposto un Piano d’Azione da realizzare nel prossimo quinquennio 2018-2023.

La CETS è sia una certificazione che uno strumento metodologico ideato da Europarc Federation. Il Parco Adamello Brenta ha ottenuto la CETS nel 2006 e l’ha rinnovata nel 2012. Da una parte la CETS riesce a spronare le aree protette a collaborare con i territori nella realizzazione di progetti di turismo che abbiano il minimo impatto ambientale. Contemporaneamente, grazie alle tecniche di partecipazione, sa intervenire nella gestione delle aree protette favorendo il massimo coinvolgimento degli attori. Uno dei principi fondamentali di questo strumento è, infatti, la condivisione delle idee con le principali realtà istituzionali, associative e professionali del territorio del Parco. Il Parco ha quindi condotto un processo partecipativo organizzando tre forum in diversi ambiti: il 28 marzo a Tuenno per la Val di Non, il 9 aprile a Dorsino per l’area dell’Altopiano della Paganella e delle Giudicarie Esteriori, mentre l’11 aprile a Carisolo per la Val di Sole, la Val Rendena, le Giudicarie Centrali e la Val del Chiese.

Dai vari incontri sono emerse molte idee progettuali riguardanti principalmente tre temi: il rapporto Turismo-Agricoltura-Artigianato, la Valorizzazione del patrimonio architettonico pubblico e delle Case del Parco, la Valorizzazione /tutela dell’ambiente rurale – naturale.

Durante la serata saranno presentati nel dettaglio i progetti emersi e sarà sottoscritto il Piano d’azione dai soggetti coinvolti come segnale di impegno per la loro realizzazione.

Share This