Ancora una volta il Parco Naturale Adamello Brenta diventa esempio di sviluppo sostenibile!
Dal 13 al 17 ottobre 2014 abbiamo ospitato un Eductour legato alla Carta Europea del Turismo Sostenibile richiesto da un gruppo di 23 operatori turistici (albergatori, ristoratori, addetti alla promozione turistica) provenienti dalle aree del Parco Nazionale del Mercantour e del Parco Naturale delle Alpi Marittime (Francia).
Queste diverse professionalità erano interessate a conoscere i nostri progetti di turismo sostenibile e come la nostra realtà si inserisce e interloquisce con i diversi soggetti locali e provinciali che si occupano di turismo.
L’Eductour prevedeva un intenso programma grazie al quale il gruppo ha avuto modo di esaminare da vicino l’attività del Parco nonché le realtà con cui ha instaurato forti legami di partnership. Hanno quindi potuto conoscere progetti come la Carta Europea del turismo sostenibile, la ParcoCard, il ParcoEstate, i Dolomiti di Brenta Bike e Dolomiti di Brenta Trek, la certificazione “Qualità Parco”, la mobilità sostenibile, incontrare partner del Parco come Alessandra Odorizzi, direttrice dell’Azienda per il Turismo Terme di Comano – Dolomiti di Brenta”, Alessandra Manera, responsabile della Trentino Marketing del mercato Italia, la sua collaboratrice Anna Malfatti, insider per il prodotto natura e benessere e Marco Katzemberger, presidente del Club “Qualità Parco”.
Numerose sono state le visite alle strutture certificate Qualità Parco come il Cattoni Hotel Plaza di Ponte Arche, l’ Alpen Suite Hotel di Madonna di Campiglio, l’Hotel Bellavista di Giustino, il Parco Hotel Regina Elena di Caderzone, l’Agritur Sandro di Sporminore, il Garnì Lilly a San Lorenzo in Banale e a due apicolture certificate Qualità Parco “il Regno delle Api di Alessandro Pedron” a Flavon e “Azienda Agricola e Apicoltura Maines Faustino” a Campodenno. Non sono mancati poi gli accompagnamenti per conoscere l’offerta naturalistica e culturale della nostra area protetta, per esempio a malga Ritort, alle Case del Parco e al Parco Faunistico di Spormaggiore, al Museo della Guerra Bianca Adamellina di Spiazzo, alle Cascate Nardis in Val Genova e a San Lorenzo in Banale, riconosciuto come uno dei “Borghi più belli d’Italia”.
Gli Eductour sono sempre opportunità per mostrare orgogliosamente quanto il Parco Adamello Brenta ha saputo costruire negli anni ma diventano per noi anche utili possibilità di confronto con altre realtà che sanno osservarci con occhio critico e darci numerosi consigli per migliorare.

Share This