Seleziona una pagina

Comunità della Paganella e della Val di Non, i relativi Distretti famiglia e Parco Naturale, assieme per lo sviluppo sostenibile, la sensibilizzazione su sani stili di vita e alimentazione, anche attraverso l’utilizzo delle tecnologie informatiche; guardando a due punti di riferimento fondamentali: l’Agenda 2030 delle Nazioni Unite e la Strategia provinciale per lo sviluppo sostenibile.

Questi in sintesi gli elementi di “Insieme per lo sviluppo sostenibile 2030”, progetto costruito in rete tra Distretto Famiglia Paganella e Val di Non e il Parco Naturale Adamello Brenta, nell’ambito della programmazione annuale dei due distretti famiglia territoriali.

L’iniziativa si articola in una serie di eventi di informazione e sensibilizzazione messe a punto dai promotori del progetto sui temi dell’alimentazione, della spesa leggera sia dal punto di vista ambientale sia economico, passando per le ricette dal territorio e dal mondo, per la valorizzazione delle risorse naturali, culturali e la promozione dei prodotti tipici, fino all’utilizzo del digitale per mantenersi in salute, migliorare il proprio stile di vita e conoscere meglio i luoghi in cui si vive.
Assieme a loro molti i partner dei due territori e di livello provinciale che con il loro apporto, hanno reso possibile la realizzazione di un ricco ciclo di incontri, che termineranno il 16 ottobre prossimo con due passeggiate in contemporanea in Paganella e in Val di Non: Provincia autonoma di Trento – Dipartimento salute e politiche sociali – Ufficio innovazione e ricerca, TrentinoSalute4.0 – progetto Salute+ a cui collabora anche fondazione Bruno Kessler, Agenzia Provinciale per la Protezione dell’Ambiente (APPA), Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari, i Comuni di Denno, Contà, Campodenno, Ville D’Anaunia, Fai della Paganella, Andalo; Cavedago, Molveno e Spormaggiore, le biblioteche di Denno, Ville D’Anaunia e Andalo, l’oratorio di Fai della Paganella, Strada della mela e dei Sapori delle Valli di Non e di Sole, il pastificio biologico Le Chicche, APT Val di Non e Dolomiti Paganella, Pro loco di Cles. Il primo appuntamento – che segue alla presentazione dei contenuti dell’Agenda 2030, tenutosi a Cles il 1° settembre, con cui gli enti promotori del progetto “Insieme per lo sviluppo sostenibile 2030” si sono coordinati viste le tematiche trattate – sarà la serata su “Agenda 2030, stili di vita e alimentazione (sostenibile)”, con la dietista Francesca Cesaro dell’Agenzia Provinciale per la Protezione dell’Ambiente (APPA), il 29 settembre prossimo alla sala del Centro Anziani di Tassullo – Ville d’Anaunia. Questo primo incontro fa parte anche degli eventi del “Festival dello sviluppo sostenibile 2021” organizzato da ASVIS.

Il percorso multitematico “Insieme per lo sviluppo sostenibile 2030” abbraccia i concetti cardine della settima edizione della Settimana dell’Accoglienza che quest’anno è focalizzata sul tema “Da comunità che sostengono a comunità sostenibili” Tanti i soggetti e tante le energie messe in campo per questa iniziativa, promossa in primo luogo dai Distretti Famiglia della Val di Non e della Paganella insieme a Parco Naturale Adamello Brente aderente ad entrambi i distretti. Al centro vi è l’idea di confrontarsi con “alcuni grandi obiettivi” posti dall’Agenda 2030 dell’Onu nel 2015 quali “Salute e Benessere”, “Sconfiggere la fame”, “Città e Comunità sostenibili”, “Consumo e Produzione responsabili” e rilanciati dalla Provincia autonoma con la sua Strategia provinciale per lo sviluppo sostenibile: quello dell’insostenibilità dell’attuale modello di sviluppo, non solo sul piano ambientale, ma anche su quello economico e sociale, e sulle possibili soluzioni che si possono mettere in campo. Unire le forze, fare rete, incidere su comportamenti di comunità locali, gruppi e singoli cittadini per un futuro migliore, questo lo scopo principale del progetto Insieme per lo sviluppo sostenibile.

Il progetto si propone di informare e sensibilizzare la popolazione – locale e ospite – sui cinque obiettivi della Strategia provinciale, messa a punto dall’assessorato all’ambiente e dall’APPA, che dopo la fase del confronto con i diversi attori del territorio è adesso in fase di approvazione finale:
AGRICOLTURA: proteggere e ripristinare le risorse genetiche e gli ecosistemi naturali connessi ad agricoltura, silvicoltura e acquacoltura e garantire la sostenibilità di agricoltura e silvicoltura lungo l’intera filiera.
ECONOMIA CIRCOLARE: dematerializzare l’economia, migliorando l’efficienza dell’uso delle risorse, abbattere la produzione di rifiuti e promuovere il mercato delle materie prime seconde.
STILI DI VITA: diffondere e promuovere stili di vita sani e sostenibili e rafforzare i sistemi di prevenzione
POVERTÀ: ridurre l’intensità della povertà e combattere la deprivazione materiale ed alimentare promuovendo una società più equa.
DIRITTI: assicurare la piena funzionalità del sistema di protezione sociale e previdenziale; garantire l’accoglienza di migranti richiedenti asilo e l’inclusione delle minoranze etniche e religiose; promuovere il rispetto della diversità e combattere ogni forma di discriminazione.
SALUTE E SERVIZI SANITARI: garantire a tutti l’accesso a servizi sanitari e di cura efficaci e di qualità, contrastando i divari territoriali.

Il primo appuntamento è previsto per mercoledì 29 settembre, alle ore 20.30, alla Sala Centro Anziani di Tassullo sul tema “Agenda 2030: stili di vita e alimentazione (sostenibile)”, con l’esperta dietista dell’Appa Francesca Cesaro.

Martedì 5 ottobre alle 20.30

all’Auditorium del polo scolastico di Denno, sarà la volta di “Impronte leggere in cucina: quando cucinare fa bene anche al pianeta”, conferenza di Alfio Ghezzi (Chef) e Pirous FatehMoghadam (APSS), organizzata nell’ambito del ciclo “I martedì del Parco” organizzato dal Parco naturale Adamello Brenta.

Venerdì 8 ottobre alle 20.30

alla biblioteca di Andalo avrà luogo la presentazione del libro sui temi dell’alimentazione “Cucinare sano alla portata di tutti”, con gli autori, Sara Carneri e Pirous FatehMoghadam.
Martedì 12 ottobre a Contà, in sala Sisinio al municipio in fr. Cunevo e giovedì 14 ottobre all’oratorio di Fai della Paganella, come sempre alle ore 20.30, si terrà la presentazione dell’APP “Trentino salute+” e del relativo progetto con i relatori dott. Diego Conforti e ing. Riccardo Farina – Ufficio Innovazione e Ricerca del Dipartimento salute e politiche sociali della Provincia Autonoma di Trento.

Infine sabato 16 ottobre,

in occasione della Giornata mondiale dell’alimentazione, si terrà la sperimentazione “dal vivo” dell’APP “Trentino salute+” lungo i percorsi family nell’Altopiano della Paganella e in Val di Non.
Per l’Altopiano il percorso si snoderà lungo la Via Imperiale, in zona Cavedago; per la Val di Non il percorso family è a Campodenno, sul sentiero verso San Pancrazio. La realizzazione delle due passeggiate si intreccia anche con l’iniziativa “Camminare in famiglia” che coinvolge oltre ai Distretti Famiglia Paganella e Val di Non, anche i Distretti Famiglia Val Rendena e Giudicarie Esteriori, lo stesso Parco Naturale Adamello Brenta e diversi partner territoriali, sui percorsi a misura di famiglia presenti nelle diverse valli.

Tutti gli incontri, prevedranno anche la diretta Facebook sul profilo del Parco Naturale Adamello Brenta.

Per partecipare agli incontri é obbligatorio prenotare al n. 0465 – 806666 o alla mail info@pnab.it e il possesso del Green Pass. Per le passeggiate prenotazione e Green Pass non sono necessari.

Rimanete aggiornati sugli appuntamenti di “Insieme per lo sviluppo sostenibile 2030” grazie alle pagine facebook del Parco Naturale Adamello Brenta Geopark, del Distretto Famiglia Paganella e Val di Non.

Scarica qui la locandina!