L’edizione 2012 di “M’illumino di meno”, promossa venerdì scorso come sempre dalla popolare trasmissione radiofonica Caterpillar, è stato un fiorire in tutta Italia di iniziative che si sono occupate di energia. 
Il Parco naturale Adamello Brenta ha aderito alla manifestazione con l’inaugurazione a Villa Santi del nuovo “Corner energia” e un convegno sui temi del risparmio energetico e dell’utilizzo di energie alternative.

Il Corner energia è l’ultima installazione che si sinserirà nei programmi didattici di Villa Santi. Si tratta di un gioco interattivo, elaborato dal Parco con il supporto scientifico dell’Agenzia provinciale per l’energia, attraverso cui si potranno conoscere le caratteristiche costruttive della Casa, come lo sfruttamento del solare termico o il recupero dell’acqua piovana, e imparare semplici ma importanti accorgimenti nei consumi e negli stili di vita che aiutano la Terra a liberarsi dall’inquinamento.

Tra numerosi sindaci, assessori all’ambiente, dirigenti scolastici, assessori delle Comunità di Valle, presidenti delle ASUC, albergatori e imprenditori, anche l’Assessore Pacher è voluto essere presente all’iniziativa e ha speso parole di apprezzamento per il Corner e per l’intera attività del Parco: “L’Adamello Brenta – ha detto – ha raccolto il proprio mandato di conservazione ambientale in maniera completa, mettendo in campo un forte mutamento culturale: non pensa solo alla protezione del “proprio” territorio di competenza ma considera l’ambiente un bene comune, e, attraverso un grosso lavoro di educazione ambientale, si impegna perché la cultura del risparmio energetico e della riduzione degli impatti ambientali sia un patrimonio condiviso dall’umanità, un bene di cui chiunque possa godere nella sua integrità e inviolatezza.”. Invitato dalla nostra Luigina Armani a sperimentare per primo il Corner energia e messo alla prova dalle domande per accendere il meccanismo, l’Assessore se l’è cavata molto bene aggiungendo un pizzico di ironia che ha reso divertente il momento.

Dopo l’inaugurazione, i relatori del convegno hanno approfondito il tema della giornata con tre presentazioni di grande originalità. Il Direttore Zoanetti ha presentato le caratteristiche architettoniche e energetiche di Villa Santi, il centro di educazione ambientale del Parco restaurato secondo i dettami della bioedilizia. La parola è poi passata all’architetto Carlino, Dirigente del Servizio Pianificazione Energia e incentivi di APE, che ha illustrato i benefici per chi sposa la causa delle energie alternative e i modi per accedervi. Infine, Mario Eccli, direttore dell’ESCO BIM del Chiese, ha esposto il progetto del BIM di realizzare una centrale a biomassa.

Un convegno che ha raccolto l’apprezzamento del pubblico ed è stato segnato anche da una promessa del Presidente Caola di autonomia energetica con cui il Parco possa in futuro ridurre ulteriormente la propria impronta sull’ambiente: “Ci stiamo impegnando parecchio nel progetto “fossil free” ovvero quello di diventare autonomi per il fabbisogno energetico del Parco entro il 2013 attraverso impianti di produzione di energie alternative che piano piano andranno a sostituire l’utilizzo di combustibili fossili. Non solo per quanto riguarda la sede amministrativa di Strembo ma anche per tutte le 5 Case del Parco dislocate sul territorio, le foresterie, in particolare quella di Mavignola, e ovviamente Villa Santi.”

Di seguito è possibile scaricare le presentazioni dei relatori.

Villa_Santi_esmpio_di_educazione_ambientale_-_Zoanetti.pdf
Energie_sostenibili_come_e_perchè_-_Carlino.pdf
Il_risparmio_e_l_efficienza_energetica_come_buona_pratica_ambientale_-_Eccli.pdf

Share This