fbpx
Seleziona una pagina

Prosegue l’attività dell’Unità Ricerca Scientifica ed Educazione Ambientale del Parco nell’ambito del progetto BioMiti, alla ricerca della vita sulle Dolomiti di Brenta che, per la terza stagione consecutiva, prevede un intenso programma di ricerca sul campo con l’obiettivo di studiare gli ecosistemi che caratterizzano le nostre montagne. Le indagini in programma per quest’anno riguardano studi specifici sulla vegetazione, il suolo, i lepidotteri notturni e diurni, i chirotteri e i micromammiferi.

Questi ultimi, in particolare, sono una categoria di vertebrati molto spesso sottovalutata nell’analisi globale degli ecosistemi ma, per alcune loro caratteristiche specifiche, come il ciclo di vita breve e i tassi di crescita elevati, possono rappresentare degli ottimi modelli per valutare gli effetti del cambiamento climatico sulle specie.
I ricercatori del Parco hanno così posizionato particolari trappole in vari punti strategici sulle Dolomiti di Brenta fino a interessare quote forse mai considerate prima per tali ricerche: 3.000 m s.l.m.!!

 

Share This