Ieri, martedì 25 marzo, alle ore 20.30 presso il Centro Culturale di Brentonico, si è tenuta la cerimonia ufficiale di conferimento della Bandiere Verde di Legambiente al neonato Parco Naturale Locale del Monte Baldo. La consegna della rinomata bandiera è avvenuta per mano di Maddalena di Tolla Deflorian di Legambiente Trento, alla presenza del sindaco di Brentonico, nonché presidente del Parco Giorgio Dossi e della Coordinatrice, Manuela Francesconi.
Questa realtà, a cavallo tra il Lago di Garda e la valle dell’Adige è stata istituita formalmente, come da l.p. 11/2007, il 14 giugno 2013 in seguito ad un “Accordo di Programma” siglato dai seguenti soggetti:

  • allora Presidente della Pat: Alberto Pacher
  • Presidente Comunità Vallagarina: Stefano Bisoffi
  • Presidente Comunità Altro Garda e Ledro: Salvador Valandro
  • Sindaco Comune Ala: Luigino Peroni
  • Sindaco Comune Avio: Sandro Borghetti
  • Sindaco Comune Brentonico (Ente Capofila): Giorgio Dossi
  • Sindaco Comune Mori: Roberto Caliari
  • Sindaco Comune Nago- Torbole: Luca Civettini

L’Ente interessa cinque amministrazioni comunali, Ala, Avio, Brentonico, Mori, Nago-Torbole e due diverse comunità di valle, quella dell’Alto Garda e Ledro e quella della Vallagarina.
Obiettivo delle serata, aperta a tutta la popolazione locale, è stato quello di presentare gli esiti del progetto di mobilità alternativa e promozione dei sentieri del Parco Locale del Monte Baldo; Michele Caldonazzi di Albatros s.r.l, che ha curato tutte le fasi di realizzazione del progetto ha presentato 4 percorsi individuati dal progetto e le modalità di promozione e valorizzazione degli stessi; Paolo Dalla Libera di Agenda 21 ha restituito i risultati di un’indagine statistica su un campione di circa 250 frequentatori del territorio, interrogati sul livello di gradimento riguardo la proposta del Parco, l’identificazione degli itinerari e le iniziative di valorizzazione.
A seguire, due esempi di best-practise trentine nel campo della mobilità sostenibile, il Parco Naturale Adamello Brenta e il Parco Naturale Paneveggio-Pale di San Martino. Il direttore Vittorio Ducoli e il presidente Giacobbe Zortea del Parco di Paneveggio hanno portato la loro esperienza riguardo le iniziative di mobilità alternativa lungo la Val Venegia e la Val Canali e Matteo Viviani del Parco Naturale Adamello Brenta ha illustrato il percorso politico di condivisione e progettazione che sta alla base dell’articolato sistema di inter-modalità che è attivo sul nostro territorio, nei periodi estivi, ormai dal 2003. In particolare, il dott. Viviani, non si è limitato a fornire dei dati quantitativi rispetto alla “macchina operativa” del sistema, ma si è soffermato sui processi di governance locale che stanno alla base di un efficiente sistema di mobilità alternativa che, in 10 anni, ha visto il trasporto sulle navette del Parco di oltre 1 milione e trecento mila persone.
A chiudere la serata, Gianni Penasa e Gabbiano Santin di Royal 360 con un’illustrazione dei tour virtuali nel Parco Naturale Locale del Monte Baldo  http://www.comune.brentonico.tn.it/IT/2/1/301/News/tour-virtuale-nel-parco-naturale-locale-del-monte-baldo.htm.

Share This