Piano del Parco

 Il Piano del Parco, approvato nel 1999, è uno strumento gestionale che contiene tutti gli indirizzi per le attività e gli interventi operativi sul territorio.

Il Piano suddivide l’area protetta in zone con diversa intensità di vincolo:

  • Riserve integrali, dove l’intervento umano è quasi escluso
  • Riserve guidate, dove vengono praticate le attività tradizionali
  • Riserve controllate, dove i vincoli sono meno stretti
  • Riserve speciali, finalizzate a scopi particolari

Il Piano del Parco contiene i divieti, i limiti, le prescrizioni per l’uso del territorio, permettendo, in questo modo, di orientare tutte le azioni al conseguimento degli scopi istitutivi. Fissa, inoltre, le previsioni degli interventi per la tutela dell’ambiente naturale e le modalità di utilizzazione sociale e turistica del territorio. Le comunità possono utilizzare le risorse dell’ambiente, ma secondo modalità rispettose, che non producano un impoverimento dei beni ambientali. Il Parco Naturale Adamello Brenta non esercita una tutela esclusivamente passiva, attraverso vincoli e divieti comunque necessari, ma gestisce il patrimonio naturale in modo equilibrato, salvaguardando la diversità biologica, valorizzando le risorse ambientali e dando impulso ad uno sviluppo sostenibile del territorio.

Il Piano del Parco è stato approvato con deliberazione dalla Giunta provinciale n. 6266 del 23 luglio 1999 ed è entrato in vigore il giorno 18 agosto 1999.

Nel 2004 è stata redatta la prima Variante, approvata con deliberazione dalla Giunta provinciale n. 1596 del 27 luglio 2007.

Nel 2007 il Parco Naturale Adamello Brenta ha adottato la seconda Variante, approvata con deliberazione della Giunta Provinciale n. 2306 del 11 settembre 2008 e pubblicata sul supplemento n.1 al Bollettino Ufficiale n. 41/I-II del 7 ottobre 2008 della Regione Autonoma Trentino Alto Adige.

Nel 2009 il Parco ha adottato la terza variante al Piano. In particolare questa variante tecnica si è resa necessaria come adeguamento al nuovo PUP (Piano Urbanistico Provinciale). La variante è stata approvata con deliberazione della Giunta Provinciale n. 2595 del 19 novembre 2010 e pubblicata sul Bollettino Ufficiale n. 48 del 30 novembre 2010 della Regione Autonoma Trentino Alto Adige.

Con delibera n. 2115 del 5 dicembre 2014 la Giunta provinciale ha approvato il PIANO TERRITORIALE, stralcio del NUOVO PIANO DEL PARCO. La delibera è stata pubblicata sul Bollettino Ufficiale della Regione T.A.A. n. 50/I-II del 16 dicembre 2014. Dal 17 dicembre 2014 il Nuovo Piano del Parco è entrato in vigore.

STRATI INFORMATIVI PIANO DEL PARCO (.shp zippati)

NUOVO PIANO DEL PARCO

si compone dei seguenti documenti:

DOCUMENTO PRELIMINARE – Piano Strategico – Il Nuovo Piano del Parco (.pdf 1.083 Kb)

PIANO TERRITORIALE

Lista file

0_INDICE DOCUMENTI

1_RELAZIONE TECNICA

2_CARTOGRAFIA

  • Tav_1

3_NORME DI ATTUAZIONE

4_ELENCO MANUFATTI

5_ELENCO GEOSITI

6_MONUMENTI VEGETALI

7_OSSERVAZIONI ALLA 1°, 2° e ADOZIONE DEFINITIVA

Regolamenti

Modulistica

quadro di unione tavole Piano di Parco

Share This