fbpx

di Marcello Ranieri
Assistente Bibliotecario – Biblioteca Comunale di Ville d’Anaunia

Fortemente voluta dal Parco e prontamente abbracciata dall’Ufficio per il Sistema Bibliotecario Trentino, la collaborazione “Natura e Cultura” è iniziata qualche mese fa con una serie di incontri condotti da Cristiano Trotter, direttore del Parco, Chiara Scalfi, funzionario culturale del Parco, e da Sara Guelmi, direttrice del Sistema Bibliotecario, durante i quali con i bibliotecari delle sedi ricadenti nei Comuni del Parco sono state definite le attività nelle quali provare a unire le forze.
L’elenco di idee e proposte scaturito durante gli incontri è stato sorprendente e per il prossimo anno sono state impostate quelle di più immediata realizzazione, riservando agli anni successivi la progettualità di largo respiro. In diversi casi l’estensione a una platea più ampia di iniziative già organizzate con successo a livello locale è apparsa promettente e anche in grado di permettere un’economia di scala che di questi tempi non guasta. Si tratterà di eventi di ogni genere, destinati sia a bambini e ragazzi che ad adulti, come mostre, letture teatrali, escursioni a tema, incontri con scrittori ed esperti, giornate di sensibilizzazione. Ognuno degli eventi verrà puntualmente e prontamente comunicato attraverso la stampa e gli altri canali di comunicazione sotto l’etichetta Natura e cultura, con i riferimenti al Parco e al Sistema Bibliotecario Trentino.La rivista del Parco, inoltre, offrirà uno spazio fisso alle biblioteche coinvolte: quella delle Giudicarie Esteriori (Comano Terme), quella dell’Altopiano della Paganella (Andalo), quelle comunali di Dimaro-Folgarida, Cles, Ville d’Anaunia, Denno, Tione e Pinzolo, oltre che i punti di lettura di Campodenno, Terres, Spormaggiore, Cavedago, Molveno, San Lorenzo Dorsino, Javrè, Ragoli, Campiglio, cui si andrà presto ad aggiungere quello dedicato al binomio “Natura e cultura” in fase di allestimento presso la Casa del Parco Geopark a Carisolo.

Parco Naturale Adamello Brenta e Sistema Bibliotecario Trentino collaboreranno per promuovere una più ricca e profonda consapevolezza del territorio attraverso l’organizzazione congiunta di iniziative mirate ed eventi.

Uno degli scopi istituzionali del Parco, la diffusione della conoscenza del proprio ambiente tra le persone che vi risiedono, rientra da sempre anche tra i compiti delle biblioteche e dei punti di lettura facenti parte del Sistema Bibliotecario Trentino, che contribuiscono ad assolverlo garantendo l’accesso a testi più o meno specialistici sulla storia locale e su habitat naturale e paesaggio e la divulgazione di questi temi anche attraverso l’organizzazione di manifestazioni e mostre ad essi dedicati.

Tale condivisione di intenti porta talvolta Parco e biblioteche a svolgere attività simili e da questa semplice considerazione è nata l’idea di una sinergia proficua per entrambi, in cui ciascuno continui a operare nel suo ambito conservando le proprie prerogative, ma insieme possano ottimizzare i propri sforzi e riuscire a creare qualcosa di nuovo.

Share This