fbpx

Il 21 febbraio scorso si è svolto il 4° Forum Nazionale dei Geoparchi italiani presso il Centro Congressi delle Carte Geografiche a Roma, ove si sono riuniti gli 8 Geoparchi italiani, il Presidente del Consiglio Nazionale dei Geologi, di Federparchi, e i rappresentanti del Servizio Geologico Nazionale presso l’Ispra e di Geoitalia – Federazione italiana Scienze della Terra. Sono stati molti i temi discussi: dopo un aggiornamento sui progressi della Rete Europea dei Geoparchi e i rapporti sempre più stretti con l’Unesco e con gli altri organismi nazionali e internazionali da parte del coordinatore del forum Maurizio Burlando, si è discusso dell’importante ruolo del Forum Nazionale dei Geoparchi italiani all’interno della Rete e del rilevante contributo che può apportare.
Sono state presentate poi le due nuove candidature italiane alla Rete – l’Appennino Bolognese (Emilia-Romagna) e il raggruppamento Sesia-Val Grande (Piemonte) – e discussi i prossimi appuntamenti e imminenti impegni, primo fra tutti il meeting primaverile della Rete che quest’anno si terrà nella sede Unesco a Parigi, ove i Geoparchi italiani si presenteranno in forma unitaria e coordinata attraverso roll-up uniformati in struttura grafica e contenuti realizzati dal Rocca di Cerere Geopark.
Il 4° forum dei Geoparchi italiani è stato anche l’occasione per lanciare la 12a Conferenza internazionale dei Geoparchi che si svolgerà nel Geoparco del Cilento, Vallo di Diano e Albumi dal 4 al 6 settembre 2013 e per annunciare l’imminente pubblicazione del volume “Geoparchi Italiani/Italian Geoparks”, curata e coordinata dal Geoparco del Cilento, e la revisione grafica e di contenuti del sito ufficiale del Forum – www.geoparchitalini.it – , curata da Francesco Chiaramonte del Rocca di Cerere Geopark.
In ultimo, è stato fissato il 5° Workshop dei Geoparchi Italiani che avrà luogo nella terza settimana di giugno 2013 ad Iglesias, Nel Parco Geominerario Storico Ambientale della Sardegna, sul tema della sentieristica, della cartellonistica e delle guide tematiche, individuando così nuove strategie per l’integrazione dell’offerta turistica tradizionale con forme di fruizione sostenibile a basso costo.
Per approfondimenti http://www.isprambiente.gov.it/it/news/forum-dei-geoparchi.-roma-21-febbraio

Share This