Nella seduta del 30 maggio 2014, con delibera n. 10, il Comitato di Gestione ha adottato una variante al Piano del Parco relativa al Piano di gestione del patrimonio edilizio e in particolare alla destinazione dei manufatti finora classificati “INCONGRUI”.La norma del Piano ha finora previsto che gli edifici classificati “incongrui”, perché non coerenti con le tipologie costruttive, con i materiali, e/o lesivi del paesaggio, fossero destinati alla demolizione o al miglioramento in determinate situazioni. Ora, in adeguamento all’art. 61 della L.P. 1/2008 (legge urbanistica), è necessario provvedere alla riclassificazione di questi manufatti destinandoli a categorie di classe che ne consentano una stabile collocazione (legnaia, manufatto tecnologico,…) oppure ad una definitiva eliminazione del manufatto.

Dei 197 incongrui presenti nell’anno 1999, nel 2014 ne risultavano esistenti ancora 85. Per 35 di questi si ritengono ancora presenti insormontabili elementi di distonia ambientale e paesaggistica oltre che funzionale, tali da rendere improponibile un loro eventuale mantenimento tipologico e funzionale.Per i restanti 50 edifici incongrui si è ritenuto di poter valutare una nuova destinazione coerente con la funzione che i manufatti storicamente assolvono e che rientri in una delle classi già individuate dal Piano del Parco. Per tutta questa gamma di edifici quindi è stata attivata una procedura ricognitiva, sentendo tutti i proprietari pubblici o privati per verificare l’esistenza di elementi che assicurassero la “legittimità” del manufatto (titoli autorizzatori, condoni, dichiarazione sostitutiva di atto notorio…). Gli edifici per i quali non è pervenuta alcuna dichiarazione o titolo di legittimità si è provveduto ad assegnare la nuova classe “edifici in demolizione”.

La documentazione di questa variante è pubblicata con avviso all’albo del Parco, dei comuni e delle Comunità di Valle, oltre che sul sito www.pnab.it e nel termine cha va dal 23 giugno al 22 luglio 2014 chiunque può prendere visione e presentare eventuali osservazioni scritte alla documentazione della variante.

Share This