Cultura

 

Logo attestante il superamento, ai sensi della Legge n. 4/2004, della verifica tecnica di accessibilità.

Sapori tradizionali

Il Parco in tavola

Il Parco riscopre e promuove i prodotti locali di elevata qualità, invitandoti a conoscere il suo territorio attraverso i prodotti "Qualità Parco" e i prodotti "Selezionati dal Parco".

I prodotti Qualità Parco

 

I prodotti "Qualità Parco", per ottenere l'omonimo marchio di qualità, hanno seguito un iter di certificazione che attesta la loro rispondenza a criteri di igiene e naturalità. Il marchio è attualmente assegnato al miele, ai formaggi di malga e alla grappa.

I formaggi di malga

 

Sono tanti e diversi. Ognuno racconta una fase di lavorazione del latte; ad ognuno un gusto, una stagionatura, un colore e una forma particolari. Ma hanno molto in comune. Sono tutti formaggi di malga: prodotti nel luogo stesso in cui il latte viene munto, fatti stagionare l'uno accanto all'altro in un avvolto riparato, hanno il sapore del lavoro umano, della cura d'altri tempi per il prodotto artigianale.

Alla lavorazione tradizionale si affianca una moderna consapevolezza dell'importanza del rispetto per l'ambiente: i formaggi di malga, contrassegnati dal marchio "Qualità Parco", offrono garanzia non solo di qualità e artigianalità, ma anche di accortezza nell'utilizzo delle risorse naturali.

 

C'è un formaggio per ogni carattere: da quello deciso e piccante a quello gentile, il cui sapore ricorda il latte appena munto. Troverai di certo quello che fa per te...

Il miele

 

Vasetto mieleDorato e luccicante, come i materiali più preziosi e come il sole che diffonde la vita, è ricco di vitamine, amminoacidi, sali minerali e oligoelementi.

In passato era la medicina per le infiammazioni delle vie respiratorie, oggi è utilizzato nei dolci e non solo: c’è anche chi lo mangia con il formaggio e lo mescola con le salse. È il miele, l’essenza dei fiori, che colando in rivoli ambrati fa ripensare al pigro ronzio dei prati estivi.

In Trentino l’apicoltura è un’attività da sempre inserita nell’economia locale; le tecniche moderne permettono di raccogliere il miele fino a tre volte l’anno. Alla fecondità delle alte terre, ricche di specie arboree e floreali, fa da contraltare la varietà dei mieli, che riproducono per il palato tutti gli ambienti naturali caratteristici della terra trentina, dalla valle fino ai ghiaioni di montagna.

Il marchio Qualità Parco, assegnato al miele prodotto esclusivamente all'interno del territorio del Parco, costituisce una speciale garanzia della sua naturalezza.

 

C’è un miele per ogni gusto ed esigenza: il delicato Millefiori; quello di Acacia, dolce e chiaro, e quello di Castagno, dal gusto intenso e deciso; il rustico Rododendro e l’amarognolo Tarassaco; l’asprigno miele di Sottobosco e, infine, la balsamica Melata di abete.

I prodotti "Selezionati dal Parco"

 

I prodotti "Selezionati dal Parco" provengono da aziende locali che si adoperano per ottenere prodotti sani e di alta qualità. Per essere segnalati dal Parco essi devono soddisfare uno o più dei seguenti requisiti:

  • iscrizione all'Atlante dei Prodotti Tradizionali Trentini;
  • iscrizione al registro delle produzioni a Denominazione di Origine Protetta (D.O.P.) o Indicazione geografica protetta (I.G.P.);
  • certificazione come prodotti di agricoltura biologica; inserimento nei Presidi Slow Food.

Yogurt, mele, formaggio, noci, miele, l’antica “ciuìga”: ogni sapore parla di un paese, di una valle, di un altopiano e della storia della gente che ci vive.

La mela della Val di Non

 

Chi visita la Val di Non in primavera non può resistere all’incanto delle distese di meli in fiore, che ricamano la valle di una sfumatura biancorosata. Sono il clima mite e le caratteristichMelae del suolo, ricco di magnesio, a rendere la parte di valle compresa tra un’altitudine di 450 e 900 m particolarmente adatta alla crescita dei meli. Un costante miglioramento qualitativo del frutto, unito al rispetto per l'ambiente, ha permesso alla mela della Val di Non di ottenere il marchio D.O.P.

Consumata fresca o mescolata in dolci, sughi per carni ed insalate, oppure ancora utilizzata per le sue proprietà cosmetiche, la mela nonesa ricalca nelle sue virtù la versatilità e la resistenza di un popolo dalle mille risorse.

 

Priva la mela del torsolo, riempi di uvetta la cavità così formata, cospargila di zucchero e quindi mettila in forno per una ventina di minuti: ne uscirà dolcissima e croccante.

Lo yogurt biologico

 

YogurtFrutta fresca biologica e latte confezionato nello stesso giorno della mungitura costituiscono gli unici ingredienti di un prodotto sano, delizioso e nutriente: lo yogurt biologico. Erba fresca brucata al pascolo durante la bella stagione, fieno falciato sui prati delle malghe e conservato per la stagione fredda, integrato con alimenti biologici, vacche allevate in modo naturale e sano ed impianti controllati e rinnovati garantiscono un prodotto di ottima qualità e, soprattutto, gustoso.Ottimo spuntino per ogni momento della giornata, viene utilizzato anche nell’impasto delle torte e per comporre originali ricette di cucina.

Il vino Kerner

 

All'inizio dell'autunno sulle colline del Bleggio il sole del mattino illumina file di grappoli chiari, pronti per la vendemmia e per essere trasformati in un vino bianco dal nome austero: il Kerner. Raccontano la millenaria tradizione viticola trentina e la particolare vocazione delle valli che circondano il Gruppo del Brenta alla coltivazione di quest'uva tedesca.

L'esposizione ad est e la temperatura fresca dell'alta collina danno origine ad un vino aromatico secco, dal delicato profumo di fiori e un sapore che ricorda un ricco giardino primaverile disseminato di cespugli di lavanda e gelsomino.

Il Kerner, prodotto dalla Cantina di Toblino, è inserito nei prodotti ad indicazione geografica tipica (I.G.T.) Vini delle Dolomiti.Puoi accompagnarlo ad antipasti leggeri e piatti a base di pesce, oppure gustarlo come aperitivo in compagnia.

I salumi delle Giudicarie e della Rendena

 

Durante i mesi invernali gli abitanti di Strembo e Caderzone erano soliti emigrare verso la pianura, in cerca di occupazioni con cui integrare il misero bilancio familiare. Fu proprio grazie a queste migrazioni stagionali che, in special modo dal mantovano, essi importarono nelle loro valli numerose tecniche di produzione degli insaccati, che arricchirono dell'aroma particolare dell’aglio.

Oggi i salumi giudicariesi e rendeneri sono numerosi, tutti caratterizzati da un’elevata qualità: dalla salamella di Caderzone alla pancetta arrotolata della Val Rendena, offrono un’indimenticabile gamma di sapori.Un ricco tagliere da portare in tavola: cacciatore nostrano, pancetta nostrana, salamella fresca, salame, pancetta arrotolata.

La spressa delle Giudicarie

 

Nel passato il sottoprodotto più nobile del latte era considerato il burro, che spesso veniva venduto per trarne guadagno: con il latte rimasto dalla scrematura venivano prodotti i formaggi per l’auto-consumo, che risultavano quindi estremamente magri.

La spressa delle Giudicarie, uno dei più antichi formaggi dell’arco alpino, è nata così. Oggi è il formaggio ideale per chi desidera evitare l’eccesso di grassi senza dover rinunciare al sapore intenso di un formaggio di montagna; il marchio D.O.P. ne testimonia la qualità.

Una tradizione casearia mantenuta nel tempo e arricchita da conoscenze e tecniche attuali e l’artigianalità del processo di produzione si affiancano all’utilizzo di latte proveniente da bovine alimentate con fieno, erba e mangimi sani, restituendo nelle sue scaglie chiare tutta la ricchezza dei pascoli di montagna. Formaggio magro da tavola, assume un gusto originale abbinato al miele.

La noce del Bleggio

 

È molto utilizzata nella decorazione dei dolci, grazie al suo gheriglio chiaro che non lascia tracce oleose; il suo guscio sottile ne rende facile la rottura, che mette a nudo un cuore ricco del gusto deciso delle alte terre.

Sui morbidi campi del Bleggio la coltivazione della noce vanta un’antica presenza, documentata fin dal XVI secolo. Dopo un periodo di abbandono, la sua produzione è stata recuperata e finalizzata all’esaltazione della sua genuinità. Frutto rustico e nutriente, conserva le sue proprietà grazie allo sfruttamento della crescita spontanea del noce e all’attenta lavorazione dei suoi frutti, che evita l’utilizzo di macchinari e prodotti chimici.La noce è uno dei componenti fondamentali dello Zelten, dolce molto diffuso in Trentino.

La grappa Kerner e il nocino

 

Nel Bleggio uva e noci non significano soltanto vino e gherigli: si può conoscerne il sapore anche attraverso la distillazione. Dall'uva Kerner viene tratta una grappa monovitigno semiaromatica che conserva tutta la freschezza del vino omonimo; dalla noce nasce un liquore magico come l'albero da cui proviene, sacro alle streghe: il nocino. Secondo la tradizione pagana la raccolta delle noci dovrebbe avvenire durante la breve notte di mezz'estate, tra il 23 e il 24 giugno: la noce del Bleggio viene raccolta all'inizio dell'estate, quando il mallo è ancora tenero, e fatta macerare nella grappa fino a tardo inverno; lasciata riposare per qualche anno, regala infine al gusto lo scuro e saporito nocino. Da sorseggiare dopo cena, in buona compagnia, accanto al fuoco o al riparo di un pergolato.

La ciuìga del Banale

 

Antico “piatto povero”, che narra la storia di un popolo contadino in lotta per la sopravvivenza, oggi la ciuìga viene riscoperta come eccellente sapore tradizionale.

La rapa ed una buona quantità di pepe sono i suoi ingredienti tipici; mescolati a carni miste bovine e suine, contribuiscono a formare il caratteristico impasto di questo insaccato, che viene quindi affumicato con rami di ginepro.

La produzione esclusivamente locale, concentrata nella zona del Banale, l’ha portata a divenire Presidio Slow Food. Ideale accompagnata con crauti, polenta e patate.

Il casolét della Val di Sole

 

Sui pascoli della Val di Sole è ancora diffuso l’alpeggio d’alta quota. L’erba e la salubrità della montagna regalano al latte una genuinità tutta speciale, che confluisce nel casolét, formaggio tipico della Val di Sole e della Val Camonica.

Prima della Grande Guerra veniva prodotto in casa o nei caseifici di turnazione, edifici comuni in cui i casàri si davano il cambio nella lavorazione del latte. Ora lo producono i caseifici di valle, utilizzando una specifica tecnologia produttiva che esclude l’uso di additivi e conservanti.

Termine dialettale, “casolét” deriva dal latino caseolus, che indica un piccolo formaggio.

 

Di pasta cruda, tenera, morbida, viene consumato a 20-30 giorni dalla produzione.

I distillati

 

Genziana, ginepro e imperatoria: piante tipiche della montagna trentina, ognuna fortemente caratterizzata, di cui conservare un’essenza, un ricordo da sorbire dopo cena, ripensando ai prati su cui esse nascono. Ecco dunque tre diversi distillati, a loro volta dotati di un proprio carattere: rotondo quello ricavato dalla radice della genziana, speziato e schietto quello che si ottiene dalle bacche di ginepro, suadente e balsamico quello tratto dalla radice dell’imperatoria, elegante come il suo ruolo, quello di regina dei campi.

 Ottimi anche per aromatizzare tazze di caffè e dolci. 

 

Acqua minerale Surgiva

 

Il suo nome rimanda alle vette immacolate del Parco Naturale Adamello Brenta, nel cuore del Trentino, da cui irrompe incontaminata da una sorgente in alta quota. La sua leggerezza, carta di identità di eccellenza, è un riferimento affidabile ed anche il perfetto equilibrio della sua mineralizzazione, che la natura della fonte garantisce.

 

 

 

 

Ecco dove puoi trovare i Prodotti Qualità Parco :

Formaggi di malga

Malga Tuena, Società agricola Gruppo malghe Tuenno - Tuenno             

Tel.: 348 3695792 - www.malgatuena.net

 

Miele

Azienda Agricola e Apicoltura Maines Faustino - Dercolo di Campodenno   

Tel.: 0461 655358

Apicoltura "Dalla Natura la Salute" - Giustino                                           

Tel. 0465 503232

Apicoltura "Il regno delle api" di Alessandro Pedron - Flavon

Tel. 320 1105994

Apicoltura Villi - Spiazzo

Tel. 329 4811026

Azienda Agricola Bergamo Nicola - Nanno

Tel. 0463 450043

 

E i Prodotti Selezionati dal Parco:

 

Mela                                                                                     

Mondomelinda - Segno di Taio                                                           

Tel.: 0463 469299 - www.melinda.it

 

Yogurt biologico                                                                          

Fattoria Antica Rendena di Cosi Manuel - Giustino                                

Tel.: 0465 502591 - www.fattoria-rendena.it

 

Vino Kerner, Grappa Kerner e Nocino                                           

Cantina Toblino - Sarche                                                                   

Tel.: 0461 564168 www.toblino.it

 

Salumi                                                                                          

Famiglia Cooperativa Caderzone - Caderzone Terme                             

Tel.: 0465 804229

Salumificio Brenta Salumi - Spiazzo                                                      

Tel.: 0465 800082

Salumificio Val Rendena - Vigo Rendena                                               

Tel.: 0465 801031 - www.salumificiovalrendena.it

 

Spressa                                                                                      

Caseificio Sociale Pinzolo-Fiavè-Rovereto - Giustino                                

Tel.: 0465 501116 - www.caseificiofiave.com

 

Casolét                                                                                       

Caseificio Sociale Presanella - Mezzana                                                

Tel.: 0463 757382 www.caseificiopresanella.com

 

Distillati                                                                                       

Distilleria Boroni - Spiazzo                                                                    

Tel.: 0465 801521 www.distilleriagenziana.it

Barattoli di miele
I produttori certificati dal Parco
 

 Disclaimer | Mappa del sito |  Amministrazione aperta |  Credits

Copyright© 2001-2014 Parco Naturale Adamello Brenta



I testi e le foto, dove non specificato, sono del Parco Naturale Adamello Brenta.
E' vietato qualsiasi uso non autorizzato.
INFO E CONTATTI:

Email: info@pnab.it - P.E.C. info@pec.pnab.it
Sede Amministrativa
Via Nazionale, 24 38080 Strembo (TN)
Tel. 0465 806666 - Fax 0465 806699
P.IVA 01300650221 - C.F. 95006040224